Apri il menu principale

Modifiche

→‎Considerazioni generali: modifico asserzioni generiche e poco esatte
==L'alta velocità nel mondo e lo sviluppo delle reti==
===Considerazioni generali===
I primi paesi che videro lo sviluppo di linee ad alta velocità furono l'Italia, il Giappone e la Francia. All'inizio le connessioni riguardavanoriguardarono coppie di grandi città: in Francia, [[Parigi]] e [[Lione]]; in Giappone [[Tokyo]] e [[Osaka]], in Italia [[Roma]] e [[Firenze]].
I primi rotabili furono concepiti con l'inclusione di vari servizi di classe elevata tra cui il ristorante e bar. Il successo del trasporto rapido portò ad allargare il target di clientela raggiungibile fornendo servizi di livello più economico. In Giappone e Francia il pendolarismo costituì presto una fetta sempre più sensibile del traffico passeggeri. In Italia all'inizio i servizi offerti furono limitati ad una clientela di classe elevata ma con lo sviluppo della rete di passò ad offerte sempre maggiori di posti economici, anche in seguito all'entrata del concorrente NTV.
 
Il mercato del trasporto ad alta velocità all'inizio si è principalmente concentrato sulla clientela di livello elevato, quindi con scopo affaristico. I mezzi erano in genere di alta classe, includendo anche servizi di ristorante e bar. Con la massificazione del trasporto rapido però il target è stato adeguato, fornendo anche servizi di livello più economico anche se meno lussuosi. In Francia il pendolarismo costituisce una fetta sempre più sensibile del traffico sui TGV.
 
[[File:Logoav3dn.jpg|thumb|Il logo creato da [[Giorgetto Giugiaro]] per il servizio Eurostar Italia Alta Velocità di [[Trenitalia]]]]
68 944

contributi