Differenze tra le versioni di "Repubblica di San Marco"

Bot: il file Tricolore_con_Leone_di_San_Marco_del_1848.jpg è stato rimosso in quanto cancellato da Commons da Jcb
(Bot: il file Tricolore_con_Leone_di_San_Marco_del_1848.jpg è stato rimosso in quanto cancellato da Commons da Jcb)
 
=== La capitolazione austriaca e la proclamazione della Repubblica ===
 
[[File:Tricolore con Leone di San Marco del 1848.jpg|thumb|left|Bandiera issata sulla lunetta XII di Forte Marghera nel 1848 ([[Museo del Risorgimento e della Resistenza (Vicenza)]])]]
[[File:Sanesi - La proclamazione della Repubblica di San Marco, Marzo 1848 - litografia - ca. 1850.jpg|thumb|left|La proclamazione della Repubblica di San Marco.]]
La mattina del 22 marzo gli operai dell'Arsenale uccisero a sprangate il conte Giovanni Marinovich, odiato<ref name=PR186/> comandante dell'Arsenale.<ref name=VLR90/> Manin, confortato anche dalle notizie che giungevano da Milano, comprese che era giunto il momento di agire e, tempestivamente, a capo di un gruppo di amici e di molti membri della guardia civica, occupò senza sforzo l'Arsenale.<ref name=":0" /><ref name=CDL156>{{cita|Candeloro|p. 156}}</ref><ref group=N>Appena giunto all'Arsenale Manin chiese al viceammiraglio [[Antonio Stefano Martini]], di poter fare ispezionare l'Arsenale, per assicurarsi che le voci sui preparati per bombardare la città fossero false. Cfr. {{cita|Ginsborg|p. 111}}</ref> Nel frattempo all'esterno cominciarono ad affluire soldati del reggimento Wimpffen e fanti della marina. Ma i molti italiani in forza all'esercito austriaco si rifiutarono di aprire il fuoco contro le guardie civiche e si ammutinarono.<ref name=GNS111>{{cita|Ginsborg|p. 111}}</ref> Manin costrinse il viceammiraglio [[Antonio Stefano Martini]], ispettore generale dell'Arsenale, a consegnare le chiavi dei depositi di armi. In questo modo gli arsenalotti e molti cittadini accorsi sul luogo furono tempestivamente armati.<ref name=GNS112/>
140 042

contributi