Differenze tra le versioni di "Elisabetta Cristina di Brunswick-Wolfenbüttel-Bevern"

Dopo la nascita di due maschi, ella fu la prima figlia di Alberto II di Brunswick e di sua moglie. Fu educata nella [[luteranesimo|religione luterana]]. Grazie anche ai consigli dell'allora plenipotenziario [[Sacro Romano Impero|imperiale]] alla corte di [[Berlino]], conte [[Friedrich Heinrich von Seckendorff]], che era entrato nei favori del re di Prussia [[Federico Guglielmo I di Prussia|Federico Guglielmo I]], Elisabetta Cristina fu prescelta come futura sposa dell'erede al trono di Prussia, Federico, e il 10 marzo [[1732]] a Berlino ne fu celebrato il fidanzamento ufficiale.
 
Il matrimonio fu celebrato il 12 giugno [[1733]] nel castello di Salzdahlum. Fino al completamento della ristrutturazione interna del [[castello di [[Rheinsberg]], nell'agosto del 1736, Federico ed Elisabetta vissero separati l'uno dall'altra. Lui a [[Küstrin]] e lei nel [[Kronprinzenpalais|Palazzo del Principe ereditario]] a Berlino.
 
Fino alla morte del padre, avvenuta nel [[1740]], Federico II rinunciò alla vita nella famiglia di un matrimonio che gli era stato imposto e che rimase privo di figli. Elisabetta Cristina viveva in estate nel [[Niederschönhausen|castello di Schönhausen]] presso Berlino, che il re suo marito non visitò mai, altrimenti nel [[Castello di Berlino|Palazzo reale di Berlino]], dove ella incontrava il coniuge solo nei ricevimenti o feste di gala.
Utente anonimo