Differenze tra le versioni di "Giovanni Giorgio I di Sassonia"

m (Bot: Correzione di uno o più errori comuni)
Nel maggio [[1635]] egli trattò la tregua e la cessazione della guerra civile all'interno dell'impero con la [[pace di Praga (1635)|pace di Praga]] tra l'imperatore e i principi luterani. Venne ricompensato dall'imperatore per i suoi sforzi e per la sua lealtà con l'acquisizione della [[Lusazia]] e
dell'arcivescovato di [[Brandeburgo]] per suo figlio Augusto.
Subito dopo la firma del trattato Giovanni Giorgio dichiarò guerra alla Svezia ma venne battuto a [[Battaglia di Wittstock|Wittstock]] nel [[1636]] e fu costretto a firmare una pace con gli svedesi che lo indussero a cedere [[Lipsia]].
Dopo la [[pace di Vestfalia]] la Sassonia mantenne quanto ottenuto con la pace di Praga e nel [[1656]] Giovanni Giorgio I morì, lasciando l'elettorato a [[Giovanni Giorgio II di Sassonia]].
 
Utente anonimo