Apri il menu principale

Modifiche

Nessun cambiamento nella dimensione, 6 mesi fa
=== Giardini terrazzati, vasca del loto e il giardino blu ===
 
Superato il ponte si accede ad un pergolato semicircolare che introduce alle vasche delle ninfee e piante acquatiche, sulla sinistra, nei pressi del punto di ristoro un esemplare di ''[[Choerospondias axillaris]]'', un albero piuttosto raro nei giardini europei. I terrazzamenti sono tre con numerose aiuole con colorate fioriture stagionali e vasi di piante esotiche che d'inverno vengono custodite in serra, le terrazze {{Chiarire|sono percorribili da sentieri chiusi al pubblico|Percorribili o chiusi al pubblico?!}}, tra di esse scorre un canale con cascatelle, in cima la statua del Pescatorello riproduzione dell'opera in [[bronzo]] dello scultore napoletano [[Vincenzo Gemito]] risalente al 1876.
 
Sulla sinistra delle terrazze si trova la vasca del fior di loto che ospita il [[Nelumbo nucifera|fior di loto asiatico]], pianta che per la tradizione [[Buddhismo|buddista]] simboleggia la ricerca dell'illuminazione, la fioritura si ha in giugno/luglio. Poco più in altro si trova il cosiddetto giardino blu, una composizione caratterizzata da fioriture di colore blu che si alternano nei mesi. Oltre la vasca del loto si trova il giardino delle eriche con il monumento al capitano McEacharn realizzato dallo scultore ritrattista Gualberto Rocchi.
Utente anonimo