Apri il menu principale

Modifiche

47 byte aggiunti ,  8 mesi fa
 
== Aspetti legali e burocrazia ==
{{L|diritto|marzo 2019|argomento2=tecnologia}}
In Italia la legge n. 36 del 5/1/1994 ha stabilito che tutte le acque, profonde e superficiali (escluse quelle piovane) sono pubbliche e pertanto gli usi produttivi (non domestici perché lo esclude la stessa legge del 1933) devono essere assoggettati a concessione.
Pertanto chi possiede un pozzo deve essere in possesso di concessione, e pagare per l'acqua estratta.
Utente anonimo