Differenze tra le versioni di "Galeotto Franciotti della Rovere"

m
Nel [[1502]] fu nominato rettore del [[Contado Venassino]], carica che mantenne per un anno.
 
Venne eletto [[vescovo]] di [[Arcidiocesi di Lucca|Lucca]] nel [[1503]]. Giulio II lo elevò al rango di [[cardinale]]-presbitero del [[titolo cardinalizio|titolo]] di [[San Pietro in Vincoli (titolo cardinalizio)|San Pietro in Vincoli]] nel [[concistoro]] del 29 novembre [[1503|1503.]]. Fu amministratore apostolico dell'[[arcidiocesi di Benevento]] e delle [[diocesi di Cremona]] e [[Diocesi di Vicenza|Vicenza]] e [[legato pontificio|legato]] papale a [[Bologna]].
 
Morì l'11 settembre [[1507|1508]] all'età di 36 anni.<ref>Sul fatto che Galeotto sia morto l'11 settembre del 1508 (come correttamente riportato nel [http://www.treccani.it/enciclopedia/franciotti-della-rovere-galeotto_(Dizionario-Biografico)/ DBI]) e non del 1507 (come recepito nella maggior parte della letteratura ufficiale ecclesiastica, cfr. [http://www2.fiu.edu/~mirandas/bios1503-ii.htm#Franciotti The Cardinals of the Holy Roman Church]) è provato anche da due epigrammi funerari scritti per lui da Evangelista Maddaleni Capodiferro, detto Fausto (cfr. Gian Paolo Castelli, [https://uniroma.academia.edu/GianPaoloCastelli Ante diem clade Urbis interiit. Fausto Evangelista Maddaleni Capodiferro: il suo tempo, la sua famiglia e il Sacco di Roma], in Dall'Archivio Segreto Vaticano. Miscellanea di testi, saggi e inventari, IX, Città del Vaticano 2016, p. 169, nota n. 69).</ref>
3 237 714

contributi