Differenze tra le versioni di "Tectosilicato"

m
Bot: apostrofo dopo l'articolo indeterminativo e modifiche minori
(rb parziale)
m (Bot: apostrofo dopo l'articolo indeterminativo e modifiche minori)
{{S|mineralogia}}
 
[[ImmagineFile:Quartz oisan.jpg| thumb |Quarzo]]
 
I '''tectosilicati''' o '''tettosilicati''' (dal greco ''tecton'', costruttore) sono [[silicati]] caratterizzati da una struttura di [[tetraedro|tetraedri]] uniti in gruppi di quattro ove due tetraedri sono orientati verso il basso e due verso l'alto, formando la caratteristica struttura definita a doppio collo d'oca, ogni tetraedro condivide tutti e 4 gli ossigeni presenti nel monomero base dei [[silicati]] (SiO<sub>4</sub><sup>4-</sup>). La formula chimica è SiO<sub>2</sub>. I tettosilicati costituiscono oltre il 60% della [[crosta terrestre]].<ref>{{Cita web|url=https://www.britannica.com/science/tectosilicate|titolo=tectosilicate {{!}} Structure & Facts|sito=Encyclopedia Britannica|lingua=en|accesso=2019-01-16}}</ref>
 
== Gruppo della silice-SiO<sub>2</sub> ==
Una impalcatura di SiO<sub>2</sub> che non contiene altre unità strutturali è elettricamente neutra. Vi sono nove diverse modalità di impalcatura che corrispondono ai nove polimorfi del composto SiO<sub>2</sub>. Ognuno di questi polimorfi ha il suo gruppo spaziale, dimensioni della cella elementare, morfologia caratteristica ed energia reticolare. I polimorfi naturali principali del composto SiO<sub>2</sub> si dividono in tre categorie strutturali: quarzo-α che ha la simmetria più bassa e la struttura più compatta; tridimite-α con una simmetria più elevata e una struttura più aperta; e infine la cristobalite-α che possiede la simmetria massima e la struttura meno compatta. Questi polimorfi sono legati tra loro da trasformazioni ricostruttive che richiedono considerevoli quantità di energia. Le temperature delle inversioni ricostruttive variano ampiamente e dipendono dalla velocità e direzione del cambiamento di temperatura. Ognuno dei tre tipi strutturali ha anche un 'inversione da una fase di alta temperatura ad una di bassa. Per questo esistono le fasi quarzo-β e α, tridimite-β e α e cristobalite-β e α.<ref name=":0">{{Cita libro|nome=Klein|cognome=Cornelis|titolo=Mineralogia|url=|accesso=2019-01-16|edizione=1. ed. italiana condotta sulla 22. ed. americana|data=2004|editore=Zanichelli|OCLC=849452792|ISBN=880807689X}}</ref>
 
Esempi di tectosilicati sono:<ref name=":0" />
3 237 291

contributi