Apri il menu principale

Modifiche

Annullata la modifica 103166941 di 5.90.209.96 (discussione): Rileggi i canoni, il pesce non è mai stato vietato
L<nowiki>'</nowiki>'''astinenza dalle carni''' è un [[precetti della Chiesa|precetto generale]] della [[Chiesa cattolica]] che impone di non mangiare carnicarne nei "giorni di magro", ossia il venerdì e gli altri giorni proibiti. Il pesce è ammesso durante l'astinenza, ragion per cui il venerdì è il giorno in cui tradizionalmente si mangia pesce nei paesi a maggioranza cattolica.
 
Le norme, insieme con quelle del digiuno, sono fissate dalla [[costituzione apostolica]] "''[[Paenitemini]]''" di [[papa Paolo VI]] del 17 febbraio [[1966]], e dal [[Codice di Diritto Canonico]] (can. 1249 e seguenti<ref>[http://www.vatican.va/archive/cod-iuris-canonici/ita/documents/cic_libroIV_1249-1253_it.html]</ref>), ma possono essere ulteriormente determinate dalle [[Conferenza Episcopale|Conferenze Episcopali]].