Differenze tra le versioni di "Fortezza di Poggio Imperiale"

m
Bot: Correzione di uno o più errori comuni
m (fx)
m (Bot: Correzione di uno o più errori comuni)
 
L'opera di [[Giuliano da Sangallo]] rimase però incompiuta; molteplici furono le cause ma soprattutto influirono sia la morte del Magnifico nel [[1492]] sia l'evoluzione che ebbe il conflitto militare tra [[Firenze]] e [[Siena]] che fece perdere importanza al possesso del poggio.
Grazie a queste cause l'opera rimase ad uno stato embrionale e non essendo stata contaminata da aggiunte successive è arrivata ad oggi sostanzialmente identica al progetto originario. Nella stagione [[2014]]/[[2015]] l'intero complesso ha subito importantissimi lavori di restauro durati da Settembre a Maggio i quali si sono conclusi con l'inaugurazione della fortezza restaurata il 7 giugno 2015.Le importanti opere di restauro hanno riportato alla luce la "porta di calcinaia",in precedenza ostruita da un grande cumulo di terra,la "porta della fonte",in precedenza murata con delle pietre e la "porta del giglio",precedentemente sbarrata da un cancello in quanto pericolante.I lavori hanno riguardato anche la "porta di San Francesco",che stava diventando sempre piupiù avvolta dalla vegetazione,la pulizia delle mura da vegetazione spontanea ed alberi,e la creazione di un percorso turistico lungo le mura.
 
== Architettura ==
La cinta muraria è rimasta abbandonata al suo destino dal cinquecento ad oggi. Per questo si presenta totalmente amalgamata con la natura circostante.
 
Le mura vennero realizzate con mattoni, intervallata da ricorsi verticali dentellati in travertino che danno all' intera cortina muraria bellezza e stabilità, così come gli angoli dei bastioni.
 
Le mura presentano alla loro base, nello spessore del terreno una galleria che collega i vari bastioni alle porte che ha funzioni di galleria di ascolto, questa galleria serviva per ascoltare eventuali minamenti delle mura da parte dei nemici. Sul lato ovest è presente l'unica porta di accesso completata.
 
*'''Torre di San Francesco'''
La torre di San Francesco si trova appoggiata alla parte retrostante di porta San Francesco. Si tratta di una torre a pianta a forma di U, ed al suo interno possiamo ancora vedere le buche si alloggiamento dei ripiani in legno e delle scale di acesso alla sommità. Attualmente risulta parzialmente interrata alla sua base a seguito della costruzione della cinta muraria medicea e mozzata alla sua sommità, la sua altezza originaria era con tutta probabilità molto maggiore all' attuale. La torre risale alla seconda metà del [[XIII secolo]] e venne realizzata per difendere l'antico borgo dei conti Guidi, Poggibonizzo. Venne salvata da Giuliano da Sangallo che la inserì nel circuito murato e venne utilizzata come bastione di difesa della porta San Francesco.
Superato l'androne di porta San Francesco attraverso una strada in terra battuta si arriva prima all'area di scavi archeologici che stanno rimettendo in luce l'antica Poggibonizzo e successivamente si arriva alla fortezza vera e propria.
=====Immagini delle porte prima e dopo il restauro del 2014/2015=====
94 580

contributi