Ghisa: differenze tra le versioni

1 byte rimosso ,  3 anni fa
nessun oggetto della modifica
(template cita "xxxx"; rinomina/fix nomi parametri)
Nessun oggetto della modifica
|immagine3_codice_riciclaggio =
}}
La '''ghisa''' (detta anche fino all'[[XIX secolo|Ottocento]] '''ferraccio'''<ref>{{cita web|url=http://dizionari.corriere.it/dizionario_italiano/F/ferraccio.shtml|titolo=il Sabatini Coletti Dizionario della Lingua Italiana|accesso=21 febbraio 2014}}</ref> per la minore qualità e la peggiore lavorabilità rispetto all'[[acciaio dolce]]) è una [[Leghe ferrose|lega ferrosa]] costituita principalmente da [[ferro]] e [[carbonio]] con tenore di carbonio relativamente alto (2,06% < C < 6,67% che è il limite di saturazione) ottenuta per [[Riduzione (chimica)|riduzione]] o trattamento a caldo dei minerali di ferro.<br> Le ghise si classificano comeocome ipoeutettiche, eutettiche o ipereutettiche se con tenori di carbonio pari a 2-4,3%, 4,3% e maggiori di 4,3%<ref>{{cita web|url=http://www.treccani.it/enciclopedia/ghisa/|titolo=Ghisa|editore=treccani.it|accesso=14 marzo 2019}}</ref>.
 
Le leghe ferrose con tenore di carbonio 0,08% < C < 2,06% sono gli [[acciaio|acciai]].
Utente anonimo