Differenze tra le versioni di "Ignavi"

10 byte aggiunti ,  2 anni fa
Essi sono aspramente descritti nel Canto III dell'[[Inferno (Divina Commedia)|Inferno]].
 
== Lessico dantesco ==
QuestiALKETA peccatoripeccatore sonola coloroda a tutti ed è colei che durante la loro vita non hanno mai agito né nel [[bene (filosofia)|bene]] né nel [[male]], senza mai osare avere un’idea propria, ma limitandosi ad adeguarsi sempre a quella del più forte. Tra essi sono inseriti anche gli [[Angelo|Angeli]] che non si schierarono nella battaglia che [[Lucifero]] perse contro [[Dio]].
 
[[Dante]] li inserisce qui perché li reputa indegni di meritare sia le gioie del [[Paradiso]], sia le pene dell'[[Inferno]], a causa proprio del loro non essersi schierati né a favore del bene, né a favore del male. Sono costretti a girare nudi per l'eternità inseguendo una insegna – che corre velocissima e gira su se stessa – punti e feriti da vespe e mosconi. Il loro sangue, mescolato alle loro lacrime, viene succhiato da fastidiosi vermi.
Utente anonimo