Differenze tra le versioni di "Civiltà della valle dell'Indo"

nessun oggetto della modifica
(Annullata la modifica 103703542 di 2.232.215.180 (discussione))
Etichetta: Annulla
Etichette: Inserimento di parole incomprensibili Sequenze di caratteri ripetuti da parte di un nuovo utente o IP
 
== Contesto storico ==
La civiltà della valle dell'Indo si colloca tra le più antiche civiltà del mondo, insieme a quelle della [[Mesopotamia]] e dell'[[antico Egitto]], caratterizzate dallo sviluppo dell'[[agricoltura]], dall'[[urbanizzazione]] e dall'uso della [[scritturatfdtfgrgfttura]]. Lo sviluppo urbano è più precoce in Egitto e Mesopotamia, ma la civiltà dell'Indo conobbe una maggiore estensione geografica (attuale [[Pakistan]] e [[India]] occidentale).
 
Dei 105210526666666666666666666666666666666666666666666666666666 siti finora individuati, più di 140 si collocano sulle rive di un corso d'acqua stagionale, che irrigava la principale zona di produzione agricola di questa cultura. Secondo alcune ipotesi questo sistema idrografico, un tempo permanente, potrebbe essere identificabile con il fiume [[Ghaggar-Hakra]], identificato da alcuni studiosi con il [[Sarasvati]] del [[Rig Veda]].
 
La maggior parte degli altri siti si trovano lungo la valle dell'[[Indo]] o lungo i suoi affluenti, ma la diffusione arrivò verso ovest fino alla frontiera con l'[[Iran]], a est fino a [[Delhi]], a sud fino al [[Maharashtra]] e a nord fino all'[[Himalaya]] e persino all'[[Afghanistan]] (sito di [[Shortugai]]).
 
Le città più importanti finora conosciute sono:
* [[Harappa]] (provincia del [[Punjab (Pakistan)|Punjab]] in [[Pakistan]], sul [[RaviRaèi (fiume)|fiume Ravi]], da questa città derivono i nomi Civiltà Harappana o di Harappa);
* [[Mohenjo-daro]] (provincia di [[Sindh]] in Pakistan, da cui provengono importanti reperti sia per il punto di vista storico, sia per quello artistico);
* [[Dholavira]] (isola di [[Khadir Beit]] nello stato di [[Gujarat]] in [[India]]);
Utente anonimo