Apri il menu principale

Modifiche

 
Al riguardo, sulla partitura tenne a precisare:
{{Citazione|"Petite messe solennelle", a quattro parti, con accompagnamento di due pianoforti, e di un armonium. Composta per la mia villeggiatura di Passy ''(nota: località presso [[Parigi]])''. Dodici cantori di tre sessi, uomini, donne e [[Castrato (musica)|castrati]]<ref>Non si erano sentiti recentemente castrati sulla scena francese. Solo il coro di [[Papa Pio IX]] contenevava ancora castrati.</ref>, saranno sufficienti per la sua esecuzione. Cioè otto per il [[coro (musica)|coro]], quattro per il [[solista|solo]], in totale di dodici [[cherubino|cherubini]]: Dio mi perdoni l'accostamento che segue. Dodici sono anche gli [[apostolo|Apostoli]] nel celebre [[affresco]] di [[Leonardo da Vinci|Leonardo]] detto ''[[L'ultima cena (Leonardo)|La Cena]]'', chi lo crederebbe! Fra i tuoi discepoli ce ne sono alcuni che prendono delle note false! Signore, rassicurati, prometto che non ci saranno [[Giuda Iscariota|Giuda]] alla mia Cena e che i miei canteranno giusto e con amore le tue lodi e questa piccola composizione che è, purtroppo, l'ultimo peccato della mia vecchiaia.|Gioachino Rossini, Passy, [[1863]]}}
 
Dopo che il lavoro fu terminato, scriveva nel manoscritto in calce all'Agnus Dei:
Utente anonimo