Differenze tra le versioni di "Duomo di Barletta"

Precisazioni
m (Elementi architettonici)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile Modifica visuale
(Precisazioni)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile Modifica visuale
}}
 
La '''concattedrale di Santa Maria Maggiore''' è il maggior edificio di culto [[Chiesa cattolica|cattolico]] di [[Barletta]], situata nel [[centro storico]] della città, a conclusione di [[Via Duomo (Barletta)|via Duomo]] è il più antico fulcro della vita religiosa della città, nonché il suo cardine urbanistico: il disegno del tessuto urbanistico mostra la forza centripeta della sua chiesa madre.
 
L'edificio attuale si presenta come un organismo complesso ma unitario, composto di due parti nettamente distinte: quella anteriore tipicamente [[Arte romanica|romanica]], antecedente la seconda, quella posteriore di spiccati caratteri [[gotico|gotici]]. Santa Maria Maggiore è il risultato di una serie di stratificazioni architettoniche succedutesi nei secoli, fin dall'epoca precristiana che hanno visto l'inizio della costruzione dell'edificio attuale nel [[1126]] protraendosi fino al [[XIV secolo]].
=== Preesistenze archeologiche: ''tombe del IV secolo a.C.'' ===
L'area su cui è attualmente edificata la basilica cattedrale dedicata a santa Maria Maggiore, insiste su preesistenze archeologiche risalenti all'epoca pre-cristiana, specificamente al periodo compreso tra la fine del [[IV secolo a.C.]] e l'inizio del [[III secolo a.C.]] La struttura [[ipogeo|ipogea]], rinvenuta durante i lavori di restauro tenutisi tra il [[1955]] e il [[1981]] e in una seconda fase tra il [[1981]] e il [[1996]], custodisce, all'interno delle cosiddette "tombe a grotticella", scheletri umani e veri e propri corredi funebri ed è situata a cinque [[metro|metri]] sotto il livello del mare. È caratterizzata da uno spazio di distribuzione attraverso il quale giungere alle quattro tombe a grotticella, scavate nella roccia. In passato si era ipotizzato di un antico tempio pagano dedicato al dio [[Nettuno (divinità)|Nettuno]]. Questi ritrovamenti indicherebbero la presenza di un insediamento risalente al IV secolo a.C. che, secondo un'ipotesi romantica storicamente non accertabile, coinciderebbe con l'arrivo in città dei [[Ardiei|Bardei]], risalente proprio al [[IV secolo a.C.]]
 
=== Dal VI secolo all'VIII secolo: ''la basilica paleocristiana'' ===
55

contributi