Differenze tra le versioni di "Complemento di termine"

Wikifico fonti
m (rb vandalismo)
Etichetta: Annulla
(Wikifico fonti)
{{F|grammatica|luglio 2011}}
Nella [[sintassi]] della [[frase]] semplice, il '''complemento di termine''' si trova spesso come argomento del [[predicato (linguistica)|predicato]]. Il complemento di termine è l'elemento a cui si rivolge o su cui ricade l'azione espressa dal verbo.<ref>{{Cita webTreccani|url = http://www.treccani.it/enciclopedia/complemento-di-termine_(La_grammatica_italianaLa-grammatica-italiana)/|titolo = TERMINE, COMPLEMENTO DI|accesso =7 2016-02-06|sitoaprile = www.treccani.it2019}}</ref>.
 
Il complemento risponde alle domande:
Possono essere '''nomi''': Molti dei candidati non ottennero l'idoneità '''all'insegnamento'''.
 
Comunemente può consistere in un [[pronome personale]] complemento (mi, ti, gli, le, ci, vi, loro ecc.), in tal caso, ovviamente, il complemento di termine non è introdotto dalla preposizione "a":
* Luciana ha dato l'assegno a me - ''Luciana '''mi''' ha dato l'assegno;''
* Luciana ha dato l'assegno a te - ''Luciana '''ti''' ha dato l'assegno;''
Spesso nel parlato colloquiale si usa la stessa formula pronominale ''gli,'' in riferimento al femminile singolare. Tale uso è sbagliato ed è considerato un errore a tutti gli effetti.
 
L'utilizzo della forma pronominale ''gli'' in riferimento non solo al maschile singolare ma anche al plurale è molto comune nel parlato colloquiale.<ref>{{Cita webTreccani|url = http://www.treccani.it/enciclopedia/gli-o-loro_(La_grammatica_italianaLa-grammatica-italiana)/|titolo = GLI O LORO?|accesso =7 2016-02-06|sitoaprile = www.treccani.it2019}}</ref>. Vi sono diverse visioni al riguardo: alcuni lo considerano accettabile, per altri continua ad essere un errore.
 
== Note ==
18 103

contributi