Differenze tra le versioni di "Conferenza di Algeciras"

(→‎Gli atti della conferenza: Consecutio temporum)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
 
== Le conseguenze ==
La potenza in cui si determinarono maggiori conseguenze a causa della conferenza fu la Germania. Il Cancelliere von Bülow, il 5 aprile, alla vigilia della firma, parlò al Reichstag per difendere la sua posizione e durante la seduta ebbe un collasso. Il malore fu attribuito dal medico personale alla mancanza di sonno e all'affaticamento degli ultimi mesi. Gli fu imposto un riposo assoluto e gli fu proibito di avere contatti con l'ambiente politico. Intanto, il consigliere Holstein, l'”eminenza grigia”, furioso per la piega pacifista che aveva preso la questione di Algeciras, cogliendo l'occasione di un ennesimo scontro con il ministro degli Esteri [[Heinrich von Tschirschky]], presentò le dimissioni confidando nel fatto che Bülow le avrebbe respinte. Ma il Cancelliere non poteva (o voleva, in questa occasione) avere contatti con la politica e Tschirschky fu ben contento di accettare le dimissioni di Holstein, così come fece il [[Guglielmo II di Germania|Kaiser]].<ref>Bülow, ''Memorie'', Milano 1931, Vol II, pp. 214, 215.</ref>
 
Holstein, però, non era isolato: i pangermanisti e anche Maximilian Harden, un pubblicista molto influente, accusarono Guglielmo II e il governo di debolezza imperdonabile.
2 017

contributi