Differenze tra le versioni di "Fine del mondo"

m (Annullate le modifiche di 79.46.184.9 (discussione), riportata alla versione precedente di Ignisdelavega)
Etichetta: Rollback
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
# La ricostruzione dell'edificio (oppure il miracoloso riposizionamento per intervento divino) del [[Tempio di Gerusalemme|terzo tempio ebraico di Gerusalemme]] e la restaurazione delle [[Sacrificio|offerte sacrificali]] e del [[sacerdozio ebraico|sacerdozio nel tempio]],
# Il ritorno in vita dei morti (in ebraico ''techiat hameitim''), oppure la [[Risurrezione]] intesa in qualche modo.
# Ad un certo punto, il [[Messia|Messia degli ebrei]] dovrebbe comparire, ed essere unto dagli alti sacerdoti come il [[Monarca|Re]] di Israele. Lui dividerà i giudei di Israele nello loro suddivisioni [[Tribù di Israele|tribali]] ancestrali nella terra promessa. {{cn|Durante questo tempo, [[Gog e Magog|Gog]], re di [[Magog (Bibbia)|Magog]], attaccherà Israele}} in [[Giuda]] e [[Matusalemme]]. Quali siano le nazioni di Gog e Magog risulta molto vago, praticamente indefinito come feticismo del natale e della pasqua. Magog combatterà una grande battaglia, nella quale molti moriranno in entrambi gli schieramenti, ma Dio interverrà a salvare i [[Giuda (tribù)|Giudei]]. Questa battaglia viene definita l'[[Armageddon (Apocalisse)|Armageddon]]. Dopo aver annientato questo suo nemico finale una volta e per tutte, in pieno accordo alla costruzione di un mondo perfetto, Dio vieterà ed impedirà ogni forma di malvagità dall'esistenza umana. Dopo l'anno 6000 (nel calendario ebraico), il settimo millennio sarà un'era di santità, tranquillità, vita spirituale, e pace universale, era denominata dagli ebrei '''''[['Olam Ha-Ba]]''''' ("Mondo Futuro"), dove tutte le persone avranno una conoscenza diretta di Dio.
 
"Tutto Israele ha una porzione nel mondo a venire" (''[[Talmud]] [[Sanhedrin]] 10:1''; cfr [[Zaddiq]]): Nel [[Ramban]], lo scrittore [[Nahmanide]] interpreta il "''mondo che verrà''" come il bene ultimo e lo scopo della creazione, dunque Nahmanide sostiene che il concetto del "''mondo che verrà''" in realtà si riferisca alla risurrezione dei morti. Un evento che dovrebbe accadere dopo l'avvenuto inizio dell'[[Era messianica]]. Nel libro del Ramban si legge che tutto il popolo d'Israele, tutti gli ebrei di tutti i secoli, includendo i suoi peccatori, avrà una porzione in questo periodo di risurrezione. (dalla Tzemach Tzedek, Derech Mitzvosecha, Legge di Tzitzis).
Utente anonimo