Magnus I di Norvegia: differenze tra le versioni

m
WPCleaner v2.01 - Fixed using Wikipedia:Check Wikipedia (Nota ripetuta)
m (Bot: fix sezioni standard)
m (WPCleaner v2.01 - Fixed using Wikipedia:Check Wikipedia (Nota ripetuta))
 
== Biografia ==
Appartenente alla [[dinastia Bellachioma]], era conosciuto come '''il Buono''' o '''il Nobile''' ed era il figlio di [[Olaf II di Norvegia|Olaf il Coraggioso]], noto anche come [[Sant'Olav]] e della sua concubina [[Inghilterra|inglese]] Alfhild,<ref name = "bricka">{{Cita libro|titolo = ''Dansk Biografisk Lexikon''|autore = Carl Frederik Bricka |wkautore = Carl Frederik Bricka|url = http://runeberg.org/dbl/11/0046.html |anno = 1897|lingua = {{da}}|volume = XI [Maar - Müllner]|p = 44}}</ref> originariamente una schiava della regina [[Astrid Olfosdotter]].<ref name="A">{{Cita|Morten Øystein|p. 16|Morten Øystein|titolo=Morten Øystein}}</ref>
 
Nato prematuramente, era debole e nei primi minuti incapace di respirare, e probabilmente non ci si aspettava che sopravvivesse. Olaf non era presente alla nascita del bambino, e il suo [[scaldo]] [[Islanda|islandese]] [[Sigvatr Þórðarson]] divenne il suo padrino in un frettoloso battesimo, chiamando il bambino Magnus come il più grande re che conoscesse, "Karla Magnus", cioè [[Carlomagno]]. Contro ogni probabilità, Magnus sopravvisse crescendo forte e sano, e divenne di vitale importanza per Olaf come il suo unico figlio.<ref>{{Cita|Morten Øystein|p. 16|Morten Øystein|titoloname=Morten"A" Øystein}}</ref>
 
Nel periodo che va dal [[1028]] al [[1035]], fu costretto a lasciare la Norvegia, essendo stato il padre Olaf detronizzato dal [[Re di Danimarca|re danese]] [[Canuto il Grande]], andando in esilio nel 1028, con la sua famiglia e la corte, tra cui il giovane Magnus,<Ref name = "bricka" /> riparando a [[Novgorod]] dove cercò invano l'aiuto di [[Jaroslav I di Kiev|Jaroslav il saggio]] [[Sovrani di Russia|sovrano]] della [[Rus' di Kiev]], che, non volendo essere coinvolto direttamente nelle lotte per il potere scandinavo, rifiutò di aiutarlo.
19 423

contributi