Emilio Fantin: differenze tra le versioni

Nessun cambiamento nella dimensione ,  3 anni fa
→‎Opere: corretto errore di battitura
(corretti errori di battitura)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
(→‎Opere: corretto errore di battitura)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
 
Dedicati alla comunicazione e al tempo sono le opere ''Sogno'' del 1996, singoli racconti di sogni che Fantin commissiona ad alcune persone trasmesse in una mostra, e ''Privato'' del 1997, due voci che parlano al telefono, a chiamare è l'artista mentre fa squillare il telefono durante una mostra collettiva.
''Autoritratto'' del 1999, fotografia scattata davanti ada uno specchio, è un'introspezione intima tra sé e sé.
 
Nei primi anni del 2000 Fantin crea spazi e situazioni in cui invita a condividere l'area non geografica del sonno e del sogno nel lavoro “Astrale”, un'area in cui si generano dinamiche d'incontro e di scambio intense, ignorate o trascurate da scienze e saperi tipicamente diurni.
173

contributi