Differenze tra le versioni di "Corpo forestale dello Stato"

m
Errori ortografici
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
m (Errori ortografici)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile Modifica visuale
Al detto decreto legislativo il 3 marzo fu reso il previsto parere obbligatorio da parte della Conferenza delle Regioni<ref>http://www.regioni.it/conferenze/2016/03/03/report-447358/</ref>; il 12 maggio espresse parere favorevole il [[Consiglio di Stato]]<ref>''Il Consiglio di Stato ha condiviso la scelta del Governo di disporre che il Corpo forestale dello stato sia assorbito dall'Arma dei carabinieri, con l'eccezione delle competenze in materia di incendi boschivi trasferite al Corpo nazionale dei vigili del fuoco e della vigilanza a mare dei parchi naturali assegnata alla Guardia di finanza, non soltanto perché l'Arma ha sviluppato e consolidato nel tempo competenze specialistiche in campo ambientale e agroalimentare, ma anche perché le stazioni del Corpo forestale vanno ad affiancarsi al già capillare reticolo dei presidi dei Carabinieri con prevedibili riflessi positivi sulla qualità e sull'intensità del controllo del territorio.
 
Con la soluzione adottata risultano rispettati anche i principi della delega, quali “salvaguardia delle professionalità esistenti”, “specialità e unitarietà delle funzioni” e “corrispondenza tra funzioni trasferite e transito del personale”.'' {{collegamento interrotto|1=[https://www.giustizia-amministrativa.it/cdsintra/cdsintra/Notiziasingola/PuntiprincipaliParere12maggio2016/index.html Parere CdS] |date=novembre 2017 |bot=InternetArchiveBot }}</ref> e il 13 luglio pervenne inoltre l'avallo delle commissioni riunite del Senato<ref>{{cita web|url=http://www.senato.it/3381?comunicato=51631|titolo=Senato}}</ref>. Tra le conseguenze, fu osservato che l'assorbimento del personale nell'[[Arma dei Carabinieri]] comportava, tra l'altro, il passaggio dei dipendenti dallo status di polizia civile a quello di [[militare|militari]]. Questo, in fase di approvazione suscitò reazioni dei sindacati generali<ref>Rassegna.it, ''[http://www.rassegna.it/articoli/cgil-grave-militarizzazione-forzata-corpo-forestale-dello-stato Cgil: grave militarizzazione forzata corpo forestale Stato]</ref> e di categoria, che paventaronopaventavano la possibilità di una pioggia di ricorsi<ref name=gabri />. Il [[Capo della polizia - direttore generale della pubblica sicurezza|capo della polizia]] [[Franco Gabrielli]], espresse la sua perplessità sull'opportunità dell'iniziativa, preferendo il mantenimento delle diversità"<ref name=gabri>Il Fatto, ''[http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/06/17/legge-madia-gabrielli-laccorpamento-forestali-carabinieri-non-e-scelta-felice-sindacati-si-rischiano-migliaia-di-ricorsi/2839443/ Legge Madia, Gabrielli: “L'accorpamento Forestali-Carabinieri non è scelta felice”. Sindacati: “Si rischiano migliaia di ricorsi”]'', 17 giugno 2016</ref>, mentre favorevolmente si espressero il dirigente generale del Corpo forestale dello Stato<ref>{{Cita web|url=http://www.corpoforestale.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/11389|titolo=Riforma P.A., Patrone: nascita nuova struttura Corpo forestale|urlarchivio=https://web.archive.org/web/20161005070004/http://www.corpoforestale.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/11389|dataarchivio=5 ottobre 2016|accesso=13 novembre 2016|urlmorto=no}}</ref> e i comandanti generali dell'Arma dei Carabinieri [[Tullio Del Sette]]<ref>[http://webtv.senato.it/4621?video_evento=2746 Senato.tv]</ref> e della Guardia di Finanza [[Giorgio Toschi]]<ref>[http://webtv.camera.it/archivio?id=9722&position=1 Camera.tv]</ref>.
 
Approvato definitivamente dal consiglio dei ministri nella seduta del 28 luglio 2016<ref>[http://www.governo.it/articolo/comunicato-stampa-del-consiglio-dei-ministri-n-124/5524 Governo.i]</ref>, il decreto legislativo n.177/2016 entrò in vigore il 13 settembre [[2016]] con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale<ref>[http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2016-09-12&atto.codiceRedazionale=16G00193&elenco30giorni=false D.leg. 177/2016 in GURI 12-9-2016]</ref>.
====Assegnazioni del personale====
Entro 60 giorni dalla pubblicazione del decreto in [[Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana|Gazzetta ufficiale]], l'artArt. 12 del decreto prevedeva che il capo del Corpo forestale dello Stato individuasse le amministrazioni di destinazione di tutto il personale del Corpo, sulla base di specifici criteri legati alle funzioni attribuite. La fase transitoria si è conclusa il 1º gennaio [[2017]].
 
Sempre l'artArt.12 ha previsto le modalità di trasferimento del personale e di alcuni interi reparti:
* all'[[Arma dei Carabinieri]] è stato assegnato il personale le cui funzioni erano trasferite all'Arma stessa, compresa l'organizzazione formativa ed addestrativa, il gruppo sportivo e le sezioni di [[polizia giudiziaria]] nelle [[Procure della Repubblica]];
* al [[Corpo della Guardia di Finanza]] sono stati trasferiti il Servizio di [[Soccorso alpino]] forestale (SAF) e le squadre nautiche e marittime;
 
* legge 1º febbraio 1989, n. 53 concernente lo stato giuridico e l'ordinamento delle carriere;
* [[decreto legislativo]] 12 maggio 1995, n. 201 ''Attuazione dell'artArt. 3 della legge 6 marzo 1992, n. 216, in materia di riordino delle carriere del personale non direttivo e non dirigente del Corpo forestale dello Stato'' e successivi
* decreto legislativo 3 aprile 2001, n. 155 ''Riordino dei ruoli del personale direttivo e dirigente del Corpo forestale dello Stato, a norma dell'artArt. 3, comma 1 della legge 78/2000''
 
Il personale che prestava servizio presso il Corpo era suddiviso in tre Ruoli:
Il Corpo forestale dello Stato originariamente aveva un ruolo di salvaguardia delle aree boschive, tuttavia acquisì nel corso della sua storia molteplici funzioni anche al di fuori di tale ambito. Successivamente, i suoi numerosi e variegati compiti istituzionali ricaddero in un più ampio contesto di difesa dell'ambiente e del territorio, della salute umana, di tutela degli animali, della flora e del patrimonio paesaggistico, di controllo sulle produzioni agro-alimentari, di conservazione della biodiversità e delle aree protette terrestri e marine.
 
Il personale del Corpo aveva funzioni di [[Polizia Giudiziaria]], ai sensi dell'artArt. 57 del Codice di procedura penale, e di [[Pubblica Sicurezza]], ai sensi dell'artArt. 16 della Legge 121/81, per cui svolgeva attività di prevenzione e repressione dei reati e di tutela dell'ordine e della sicurezza pubblica in concorso con la [[Polizia di Stato]], l'[[Arma dei Carabinieri]], la [[Guardia di Finanza]] e la [[Polizia Penitenziaria|Polizia penitenziaria]]. Insieme a queste forze di polizia, inoltre, era al servizio della [[Direzione investigativa antimafia|Direzione Investigativa Antimafia]] (DIA), occupandosi in particolare del contrasto delle cosiddette [[ecomafia|ecomafie]], ossia attività poste in essere dalla criminalità organizzata che arrecano danno all'ambiente (traffico illecito di rifiuti, abusivismo edilizio, ecc.).
 
Di esclusiva competenza del Corpo forestale dello Stato erano:
== Uniforme ==
L'uniforme del Corpo forestale dello Stato era [[grigioverde]], simile a quella precedentemente in uso alla [[Guardia di Finanza]]. A seconda del servizio erano previsti diversi tipi di uniforme:
* '''Uniforme ordinaria''': costituita da giacca, con profilatura verde sulle controspalline, e pantaloni grigioverdi in cordellino (invernale) o fresco lana (estiva) con camicia e cravatta del medesimo colore, scarpe basse nere e berretto rigido. Veniva indossata nei servizi ordinari ede in ufficio. Dell'Nella stagione estiva esisteva una versione ridotta con camicia grigioverde a manica corta e bottoni dorati. La versione femminile era priva di tasche al petto;
* '''Uniforme da campagna''': costituita da tuta operativa grigio verde e berretto tipo "pasubio", impiegata nei servizi di campagna ed operativi; nella versione estiva la giacca era sostituita da una polo grigia con profilature verdi. Le calzature erano stivaletti anfibi in pelle nera;
* '''Uniformi speciali''' erano previste per i servizi a cavallo, per il soccorso alpino forestale e il servizio aereo e navale.
4

contributi