Apri il menu principale

Modifiche

m
Annullate le modifiche di 5.90.38.189 (discussione), riportata alla versione precedente di Berezantzev
{{F|storia|settembre 2017|nonostante la sterminata bibliografia sull'argomento, la presenza di fonti appare assai carente, con interi paragrafi anche corposi praticamente privi di note. Anche la redazione della voce risulta di qualità altalenante, spesso addirittura superficiale e approssimativa sia nei contenuti che nella forma e linguaggio. Il paragrafo su Stalin presentava POV al limite del vandalismo, ora emendati|arg2=politica}}
[[File:Marx and Engels.jpg|thumb|[[Karl Marx]] e [[Friedrich Engels]], i principali teorici del comunismo ottocentesco di matrice [[Marxismo|marxista]].]]
[[File:Bakunyinportre.jpg|thumb|[[Michail Bakunin]], uno dei fondatori dell'del anarchiacomunismo ottocentescaottocentesco di [[anarco-comunismo|matrice libertaria]].]]
Il '''comunismo''', termine derivato da «comune», a sua volta derivato<ref> [http://www.etimo.it/?term=Sistema Etimologia : sistema;] sociale per cui i beni di questo mondo dovrebbero essere goduti in comune da tutti: Comune, e derivati, etimologia.it</ref> dal [[Lingua latina|latino]] ''commūnis'' («comune», «pubblico» e «che appartiene a tutti», ma anche «neutrale», «imparziale» e «equilibrato»), anch'esso di molteplice significato, è un insieme di idee [[Economia|economiche]], [[Società (sociologia)|sociali]] e [[Politica|politiche]] accomunate dalla prospettiva di una [[stratificazione sociale]] egualitaria e che presuppone la comunanza dei [[mezzi di produzione]] e l'organizzazione collettiva del [[lavoro]], spesso affiancando a questi fondamenti anche opzioni [[internazionalismo|internazionaliste]] con lo scopo di creare un mondo migliore in cui regnino l'Uguaglianza, la Libertà e la Giustizia.
 
Tra i comunisti vi è una notevole varietà di interpretazioni – per lo più, ma non solo – da parte di [[marxismo|marxisti]], [[anarchismo|anarchici]], [[cristianesimo|cristiani]] e [[utopia|utopisti]] con le relative correnti novecentesche, dai [[Trotskismo|trotzkisti]], [[Leninismo|leninisti]] e [[Maoismo|maoisti]] nel marxismo, gli [[anarco-comunismo|anarco comunisti]] tra i [[libertarismo|libertari]], i [[Comunismo cristiano|comunisti cristiani]] e [[Teologia della liberazione|teologi della liberazione]] tra i [[Teismo|credenti]] religiosi, con frequenti sfumature e commistioni tra i vari indirizzi di pensiero.
 
Derive dal comunismo in senso proprio sono avvenute in molti contesti, alcune delle quali hanno portato a Stati con sistemi societari di stampo opposto alle basilari ideologie comuniste, quindi a matrice [[Autoritarismo|autoritaria]] anziché egualitaria a dispetto del nome, o [[Nazionalismo|nazionaliste]] in contrapposizione alle fondamenta dello stesso marxismo. Gli esempi spaziano dallo stalinismo [[Totalitarismo|totalitario]] alle derive verso l'[[economia di mercato]] dei Paesi post-maoisti con nuovi e sempre più acuti squilibri economici e sociali.