Differenze tra le versioni di "Relazioni diplomatiche sino-romane"

m (Bot: orfanizzo template:Avvisounicode come da discussione)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
== Prima ambasciata romana ==
Con l'espansione dell'Impero romano nel Medio Oriente, durante il [[II secolo a.C.]], i romani raggiunsero la capacità di sviluppare i trasporti marittimi e il commercio nell'[[Oceano Indiano]].
Parecchi Romani probabilmente viaggiarono fino all'Estremo Oriente con navi romane, indiane o cinesi. La prima ambasciata romana in Cina fu registrata nel [[166]], sessant'anni dopo le spedizioni del generale Ban Chao. L'ambasciata giunse all'imperatore cinese Huan da parte di "Antun" ([[Antonino Pio]]), "re di [[Da Qin]]" (Roma), probabilmente [[Marco Aurelio]], tuttavia oggi si tende a identificare Antun in un mercante privato di nome Marco Aurelio Antonino, probabilmente originario di Palmira.<ref>Antonino Pio era morto nel [[161]] mentre l'ambasciata potrebbe essere stata in viaggio; la confusione poteva essere accresciuta dal fatto che Marco Aurelio, per rispetto, prese anche i nomi del predecessore.</ref>
[[File:PtolemyWorldMap.jpg|left|thumb|upright=2.2|Mappa del mondo di [[Claudio Tolomeo|Tolomeo]], ricostruita nel XVI secolo dalla "Geografia" di Tolomeo -circa [[150]]. Si notano la Cina (Sinae) e l'[[Aurea Chersonesus]] ([[Indocina]]) a destra di uno smisurato [[Sri Lanka]] ([[Taprobane]]).]]
 
529

contributi