Differenze tra le versioni di "Napoleone Bonaparte"

nessun oggetto della modifica
(fix e semplificazioni template di citazione)
Grande uomo di guerra, protagonista di oltre venti anni di campagne in Europa, Napoleone è stato considerato il più grande stratega della storia dallo storico militare [[Basil Liddell Hart]],<ref>{{cita libro|Basil|Liddell Hart|Scipione Africano| pp. 224 e 230|1999|BUR Super saggi||isbn=88-17-25840-7}}</ref> mentre lo storico Evgenij Tàrle non esita a definirlo "l'incomparabile maestro dell'arte della guerra" e "il più grande dei grandi".<ref>{{Cita|Tàrle|pp. 418 e 424}}.</ref> Grazie al suo sistema di alleanze e a una serie di brillanti vittorie contro le potenze europee, conquistò e governò larga parte dell'[[Europa continentale]], esportando gli ideali rivoluzionari di rinnovamento sociale e arrivando a controllare numerosi Regni tramite persone a lui fedeli ([[Giuseppe Bonaparte]] in [[Spagna]], [[Gioacchino Murat]] nel [[Regno di Napoli]], [[Girolamo Bonaparte]] in [[Vestfalia]], [[Jean-Baptiste Jules Bernadotte]] nel [[Svezia|Regno di Svezia]] e [[Luigi Bonaparte]] nel [[Regno d'Olanda]]).
 
La sua riforma del sistema giuridico (confluita nel [[Codice Napoleonico]]), introdusse chiarezza e semplicità delle norme e pose le basi per lail modernamoderno [[Diritto civile|giurisdizionediritto civile]].
 
La disastrosa [[campagna di Russia]] ([[1812]]), segnò il tramonto del suo dominio sull'Europa. Sconfitto nella [[battaglia di Lipsia]] dagli alleati europei nell'ottobre del 1813, Napoleone abdicò il 4 aprile 1814, e fu esiliato nell'[[isola d'Elba]]. Nel marzo del 1815, abbandonata furtivamente l'isola, sbarcò a Golfe Juan, vicino ad [[Antibes]] e rientrò a [[Parigi]] senza incontrare opposizione, riconquistando il potere per il periodo detto dei "[[cento giorni]]", finché non venne definitivamente sconfitto dalla [[settima coalizione]] nella [[battaglia di Waterloo]], il 18 giugno 1815. Trascorse gli ultimi anni di vita in esilio all'[[Sant'Elena (isola)|isola di Sant'Elena]], sotto il controllo dei britannici. Dopo la sua caduta il [[congresso di Vienna]] ristabilì in [[Europa]] i vecchi regni pre-napoleonici ([[Restaurazione]]).
1 510

contributi