Apri il menu principale

Modifiche

m
Bot: passaggio degli url da HTTP a HTTPS
I '''Grimaldi''' sono un'antica [[famiglia]] di origine [[Repubblica di Genova|genovese]] che regna su [[Principato di Monaco|Monaco]] dal [[XIII secolo]], prima come signori e poi come principi, ed è attualmente rappresentata dal principe sovrano [[Alberto II di Monaco|Alberto II Grimaldi]].
 
Fu una delle cinque più importanti casate della [[nobiltà]] [[feudale]] della [[Storia di Genova|Repubblica di Genova]], assieme ai [[Doria]], agli [[Spinola]], ai [[Fieschi]] e agli [[Imperiali (famiglia)|Imperiale]]. Si arricchì con mercatura, finanza, acquisto di terre. Si divise in vari rami con titoli [[principe]]schi, [[duca]]li e [[marchese|marchionali]], tra i quali quelli di [[Gerace]], di [[Salerno]], [[Pagani]], [[Campagna (Italia)|Campagna]], [[Eboli]], [[Antibes]], [[Castronovo di Sicilia|Castronovo]] e altri, prevalentemente in [[Italia]], [[Francia]] e [[Spagna]]<ref name= Palizzolo >{{cita web|httphttps://www.archive.org/stream/ilblasoneinsicil00pali/ilblasoneinsicil00pali_djvu.txt|Il blasone in Sicilia pagina 211|21 maggio 2011}}</ref>. Molte stirpi genovesi assunsero il cognome Grimaldi tramite l'istituto dell'[[Albergo dei Nobili]]; tra le casate illustri si trovano, ad esempio, i [[De Castro]] e i [[Famiglia Durazzo|Durazzo]].
 
Il famoso ramo di Monaco, legato al marchesato di [[Campagna (Italia)|Campagna]], capitale dei loro possedimenti in Italia, è estinto nella linea maschile sin dal [[XVII secolo]], dalla morte del principe [[Antonio I di Monaco|Antonio I Grimaldi]]; tuttavia, sua figlia [[Luisa Ippolita di Monaco|Luisa Ippolita]], succeduta al padre, sposò [[Giacomo I di Monaco|Jacques François Léonor Goyon de Matignon]], che divenne, dopo la morte della moglie, principe di Monaco ''[[jure uxoris]]'', adottando il nome e le armi dei Grimaldi e garantendo in questo modo la continuità della famiglia. Ma, a sua volta, questo ramo si estinse in linea maschile nel [[XX secolo]], con la morte del principe [[Luigi II di Monaco|Luigi II Grimaldi]]; tuttavia, ancora una volta, la dinastia continuò in linea femminile grazie a sua figlia [[Charlotte Grimaldi|Charlotte]], che sposò il conte [[Pierre de Polignac]], il quale, per contratto matrimoniale, adottò il nome e le armi dei Grimaldi; da Charlotte e Pierre discende l'attuale principe sovrano.
651 335

contributi