Differenze tra le versioni di "Kálmán Konrád"

m
Bot: passaggio degli url da HTTP a HTTPS
m (Bot: passaggio degli url da HTTP a HTTPS)
 
==Caratteristiche tecniche==
Konrád era un interno destro magro ed agile, dotato di un palleggio raffinato e di un'ottima visione di gioco. Il suo tocco di palla era efficace ed elegante. Aveva però fama di essere un giocatore poco corretto, che compieva spesso piccoli falli furbi.<ref>"Illustriertes Sportblatt". "Sindelar, das porträt eines klassespielers (Sindelar, ritratto di un fuoriclasse)" {{cita web |url=httphttps://tremareilmondofa.blogspot.it/2010/03/100-anni-di-gloria-e-passione.html |titolo=Copia archiviata |accesso=20 aprile 2014 |urlmorto=sì |urlarchivio=https://web.archive.org/web/20140110132139/http://tremareilmondofa.blogspot.it/2010/03/100-anni-di-gloria-e-passione.html |dataarchivio=10 gennaio 2014 }}</ref>
 
==Carriera==
Nato a [[Bačka Palanka]], nella regione della [[Vojvodina]], si trasferì a [[Budapest]] da bambino. Lì cominciò a giocare nel MTK Hungaria assieme al fratello maggiore [[Jenő Konrád|Jenő]], esordendo in prima squadra all'età di diciassette anni. Gli inizi della sua carriuera furono rallentati dal blocco ai campionati imposto dalla [[Prima Guerra Mondiale]], ma riuscì comunque a vincere con la squadra il campionato nel 1914. Alla ripresa dei campionati Konrád, con le sue 88 reti in 94 partite fra tutte le competizioni, fu fra i protagonisti di una squadra che dominò il campionato per tre anni di fila, dal 1917 al 1919, vincendo tutte le partite eccetto 6 (4 pareggi e 2 sconfitte).
 
Si trasferì poi a [[Vienna]] assieme al fratello per giocare nel Wiener Amateure, con cui vinse il campionato austriaco nel 1924/25 e nel 1925/26), oltre che 4 volte la Coppa d'Austra (1921, 1924, 1925, 1926). Nel 1923 si unì a loro anche l'ex compagno d'attacco ai tempi del MTK, [[Alfréd Schaffer]], con cui aveva perfezionato negli anni un'ottima intesa: insieme riuscirono a replicare nel club viennese il sistema di gioco che avevano praticato in Ungheria, basato su minuziose combinazioni ravvicinate con la palla a terra, eseguite con una serie di passaggi puliti all'uomo più vicino.<ref>DIE BLAHA–SPORTBÜCHER: SINDELAR (EDITORE: OESTERREICHISCHER PRESSE- UND [BILDERVERLAG, WIEN) {{cita web |url=httphttps://tremareilmondofa.blogspot.it/2010/03/100-anni-di-gloria-e-passione.html |titolo=Copia archiviata |accesso=20 aprile 2014 |urlmorto=sì |urlarchivio=https://web.archive.org/web/20140110132139/http://tremareilmondofa.blogspot.it/2010/03/100-anni-di-gloria-e-passione.html |dataarchivio=10 gennaio 2014 }}</ref> Accanto a loro giocava il giovane [[Matthias Sindelar]], a cui Konrád fece da "chioccia", influendo molto sul suo stile di gioco.<ref>[http://www.storiedicalcio.altervista.org/matthias_sindelar.html Matthias Sindelar<!-- Titolo generato automaticamente -->]</ref>
 
Nell'agosto del [[1926]] fu acquistato dal club statunitense dei Brooklyn Wanderers di [[Net Agar]], un trasferimento che fu tenuto segreto fino all'arrivo del giocatore negli Stati Uniti a causa della grande fama di Konrád. Rimase in squadra per un anno, nel quale vinse la neonata [[International Soccer League]], prima di tornare in patria a chiudere la carriera nel MTK con un secondo posto in campionato alle spalle del [[Ferencvaros]].
774 620

contributi