Noto (Italia): differenze tra le versioni

m
m (Bot: passaggio degli url da HTTP a HTTPS)
* [[Colonna Pizzuta]]: situata a pochi chilometri a nord-ovest di Eloro, è un monumento funerario, costituito da una colossale colonna in rocchi di pietra calcarea (diametro di 3,80 m e altezza ricostruibile in circa 10 m). Nei pressi si trova un ipogeo scavato nella roccia, databile alla seconda metà del III secolo a.C., già visto negli scavi di Paolo Orsi nel 1899 e successivamente reinterrato.
* [[Castelluccio di Noto]]: sito archeologico localizzato nella parte nord del territorio, ha dato il nome all'omonima [[cultura di Castelluccio]]. Il piano dell'abitato consisteva in una sorta di [[acropoli]] fortificata e da una necropoli, che consta di oltre 200 tombe a grotticella artificiale, scavate nelle pareti ripide della vicina cava della Signora. La più monumentale è la cosiddetta "Tomba del Principe" con un prospetto costituito da quattro finti pilastri. In prossimità del sito è stato poi costruita, fra il XIV e il XV secolo, una torretta d'avvistamento del quale oggi sono visibili solo le fondamenta.<ref>[http://www.siciliafotografica.it/gallery/main.php?g2_itemId=7579 Torretta<!-- Titolo generato automaticamente -->]</ref>
* [[Villa del Tellaro|Villa del Tellaro:]]: il sito archeologico consiste nei resti di una ricca residenza extraurbana della tarda età imperiale romana. Rinvenuti a partire dal [[1971]], i resti si trovano in un fertile comprensorio agricolo, su una bassa elevazione presso il fiume Tellaro, sotto una masseria sette-ottocentesca. Più piccola di [[Villa di Patti|quella di Patti]], la Villa del Tellaro è stata oggetto negli ultimi anni di un rinnovato interesse, grazie soprattutto a una serie di progetti di ristrutturazione e riqualificazione dell'area interessata. Il 15 marzo [[2008]], oltre trenta anni dopo gli scavi, la villa del Tellaro è stata finalmente inaugurata e resa fruibile al pubblico.<ref>[http://www.villaromanadeltellaro.com/ Villa Romana del tellaro Noto - Siracusa laboratori didattici visite guidate area attrezzata pic-nic escursioni a noto<!-- Titolo generato automaticamente -->]</ref>
* [[Monte Finocchito]]: non riconosciuta come parco archeologico, l'area del Monte Finocchito, a metà strada fra Noto e [[Testa dell'Acqua]], è caratterizzata da una necropoli a grotticella risalente al 600 a.C. e, nella sommità, dai resti di un antico villaggio siculo, probabilmente contemporaneo a Hybla, di cui restano solo i basamenti di massicce fortificazioni (ritenute da [[Paolo Orsi]] come le più antiche della Sicilia) e di antiche carraie.<ref>Tino Franza. ''Paesaggi dell'Agro Netino'', p. 105 e ss.</ref><ref>[http://www.siciliafotografica.it/gallery/main.php?g2_itemId=14236 Mt. Finocchito<!-- Titolo generato automaticamente -->]</ref>
 
* [[Atletica leggera]]: cospicua la pattuglia di atleti che gareggiano nelle gare amatoriali con ottimi risultati tra cui spicca Corrado Mortillaro tesserato con l'Atletica Gonnesa Cagliari.
* [[Tennistavolo]]: Robur Noto, che partecipa al campionato di Serie B1 gir. D.
* [[Ciclismo|Ciclismo:]]: Emanuele Rizza, Vincenzo Garofalo professionisti su strada.
* [[Pallacanestro]]: Zuleima Basket Noto, che partecipa al campionato provinciale.
 
3 379 460

contributi