Apri il menu principale

Modifiche

Nel 2012-2013 il PAOK uscì dall'[[UEFA Europa League 2012-2013|Europa League]] ad un passo dalla fase a gironi: dopo aver eliminato gli israliani del {{Calcio Bnei Yehuda Tel Aviv|N}}, cadde contro il {{Calcio Rapid Vienna|N}} nel play-off. In campionato concluse al secondo posto la stagione regolare, al termine della quale il direttore sportivo Giorgos Donis fu sollevato dall'incarico e [[Georgios Georgiadis]] fu nominato allenatore [[ad interim]]. La squadra ottenne la qualificazione al terzo turno preliminare di Champions League per l'annata successiva battendo il {{Calcio PAS Giannina|N}} nell'ultima partita dei play-off del campionato.
 
Nel giugno 2013 Il PAOK ingaggiò l'allenatore olandese [[Huub Stevens]], con cui la squadra arrivò a disputare l'ultimo turno precedente alla fase a gironi di [[UEFA Champions League 2013-2014|Champions League]], ma fu eliminata nella doppia sfida contro lo {{Calcio Schalke 04|N}}. Stevens fu esonerato nel marzo 2014 a causa degli scarsi risultati. Il PAOK riuscì a raggiungere comunque la finale della [[Kypello Ellados 2013-2014|Coppa di Grecia]], che perse per 4-1 contro il {{Calcio Panathinaikos|N}}.
 
Nel maggio 2015 fu ingaggiato il direttore sportivo [[Frank Arnesen]]. Il 18 giugno 2015 la panchina fu affidata al croato [[Igor Tudor]], con contratto triennale. Nel marzo 2016 al croato subentrò il tecnico della formazione giovanile Vladimir Ivic.
Nella [[UEFA Champions League 2018-2019]] il PAOK riesce ad eliminare {{Calcio Basilea|N}} e {{Calcio Spartak Mosca|N}} e giunge all'ultimo turno di qualificazione, valido per l'accesso alla fase a gironi. Qui, però, è eliminato dal {{Calcio Benfica|N}} (1-1 a [[Lisbona]] e 1-4 in Grecia) e, di conseguenza, retrocede nella fase a gironi di [[UEFA Europa League 2018-2019]]. Inseriti nel gruppo L con {{Calcio Chelsea|N}}, {{Calcio BATE|N}} e {{Calcio Vidi|N}}, dopo aver perso solo per 1-0 contro la compagine londinese ed aver ottenuto una rassicurante vittoria per 4-1 in casa dei bielorussi, il club greco si blocca e subisce nei restanti incontri solo sconfitte, che costringono la squadra all’ultimo posto del girone.
 
Il 21 aprile 2019, vincendo per 5-0 in casa contro il {{Calcio Levadiakos|N}}, il PAOK si assicura il proprio terzo titolo di campione di Grecia con una giornata di anticipo rispetto alla fine della [[Souper Ligka Ellada 2018-2019|Souper Ligka]], 34 anni dopo l'ultimo alloro. Il trofeo è accolto con grandi festeggiamenti dalla città, che appena un giorno prima aveva celebrato il 93° anniversario della sua fondazione<ref>{{cita news|url=https://www.gazzetta.it/Calcio/Estero/21-04-2019/paok-figlio-lucescu-campione-grecia-34-anni-330952804606.shtml|titolo=Il Paok del figlio di Lucescu è campione di Grecia dopo 34 anni|editore=La Gazzetta dello Sport|data=21 aprile 2019}}</ref>. Era dal 1988 che una squadra non di Atene non vinceva il campionato, l’ultima fu il {{Calcio Larissa|N}} proprio in quell’anno, poi fu un susseguirsi tra {{Calcio Olympiakos|N}}, {{Calcio AEK Atene|N}} e {{Calcio Panathinaikos|N}}<ref>https://www.ilpost.it/2019/04/22/paok-vinto-campionato-greco/</ref>. Inoltre, il PAOK concluse il torneo con numeri impressionanti: 80 punti conquistati frutto di 26 vittorie, 4 pareggi e, cosa più importante, nessuna sconfitta, 66 gol realizzati e soltanto 14 subiti.
 
== Società ==
8 261

contributi