Differenze tra le versioni di "Ubaldini"

191 byte aggiunti ,  10 mesi fa
Recupero di 2 fonte/i e segnalazione di 0 link interrotto/i. #IABot (v2.0beta14)
m (WPCleaner v1.43 - Disambigua corretto un collegamento - Albornoz)
(Recupero di 2 fonte/i e segnalazione di 0 link interrotto/i. #IABot (v2.0beta14))
Di fazione [[Ghibellini|ghibellina]], la famiglia visse il suo periodo di maggior splendore sotto gli imperatori [[Federico Barbarossa|Federico I Barbarossa]] e [[Federico II di Svevia|Federico II]].
 
Nel corso di una visita, Federico Barbarossa fu ospite nel castello della Pila, presso [[Polcanto]]. Da questo episodio deriva la leggenda dello [[stemma]] degli Ubaldini, recante una testa di cervo. La leggenda riporta che l'imperatore, nel corso di una caccia al cervo, seguisse uno splendido maschio e che uno degli Ubaldini lo afferrasse per le corna affinché l'imperatore a cavallo potesse trafiggerlo. Rimasto colpito dal coraggio mostrato dall'Ubaldini, durante il successivo banchetto, il Barbarossa donò il trofeo del cervo agli Ubaldini e concesse l'onore di rappresentarne le corna nello stemma di famiglia<ref name="gal">{{collegamentoCita web interrotto|1url=[http://www.galateoitaliano.it/g_ieri/ubaldini.htm |titolo=Breve sintesi sulla famiglia Ubaldini] |dateaccesso=aprile31 gennaio 2012 |urlarchivio=https://web.archive.org/web/20121121235306/http://www.galateoitaliano.it/g_ieri/ubaldini.htm |dataarchivio=21 novembre 20182012 |boturlmorto=InternetArchiveBot }}</ref>.
 
La famiglia Ubaldini ebbe molti membri illustri, tra i quali spiccano il cardinale [[Ottaviano degli Ubaldini]], l'arcivescovo [[Ruggieri degli Ubaldini]] e [[Maghinardo del Frassino]].
 
== Collegamenti esterni ==
*{{collegamento interrotto|1=[http://www.galateoitaliano.it/g_ieri/ubaldini.htm Breve sintesi sulla famiglia Ubaldini] {{Webarchive|dateurl=aprile 2018https://web.archive.org/web/20121121235306/http://www.galateoitaliano.it/g_ieri/ubaldini.htm |botdate=InternetArchiveBot21 novembre 2012 }} sul sito GalateoItaliano.it
 
{{Portale|Medioevo|storia di famiglia}}
1 065 979

contributi