Differenze tra le versioni di "Impero coloniale olandese"

m
m (Bot: fix sezioni standard)
[[File:Flag of the Netherlands.svg|thumb|upright=0.5|left|Bandiera dei [[Paesi Bassi]] ]]
 
Con la potenza navale olandese in ascesa sin dalla fine del XVI secolo, i Paesi Bassi controllarono i mari, dominando le rotte commerciali mondiali nella seconda metà del XVII secolo, noto come [[Secolo d'oro olandese]] anche per la fioritura delle arti. Il declino delle colonie olandesi fu causato dall'invasione della madrepatria da parte delle truppe francesi durante le [[guerre rivoluzionarie francesi]]; molte colonie olandesi passarono all'[[Impero britannico]], che si sostituì agli olandesi come potenza globale. Al termine dell'[[età napoleonica|epoca napoleonica]] (1814), i resti dell'Impero, le [[Indie orientali olandesi|Indie Orientali Olandesi]], le [[Antille Olandesi]] e il [[Suriname]], tornarono sotto il controllo de dell'[[L'Aia|Aia]] fino al declino dell'[[imperialismo]] nel [[XX secolo]],. nelNel XIX secolo i Paesi Bassi furono l'unica potenza coloniale europea a rimanere sostanzialmente esclusa dal nuovo imperialismo;: non ebbero modo di partecipare alla [[spartizione dell'Africa]] ne dell'[[Oceania]] ne ino dell'[[Asia]]. Gli olandesi si limitarono a consolidare le proprie colonie delle [[Indie orientali olandesi|Indie Orientali Olandesi]] concludendo le sottomissioni delle popolazioni interne e della [[Suriname|Guyana Olandese]] minacciata dalle rivendicazioni brasiliane.
 
Oggi i [[Paesi Bassi]] sono parte di una federazione, il [[Regno dei Paesi Bassi]], di cui fanno parte anche i territori delle ex-[[Antille Olandesi|Antille olandesi]], le [[Nazione costitutiva|nazioni costitutive]] di [[Aruba]], [[Curaçao]], [[Sint Maarten]] e le [[Comuni dei Paesi Bassi|municipalità speciali]] di [[Bonaire]], [[Sint Eustatius]] e [[Saba (isola)|Saba]].
25 431

contributi