Differenze tra le versioni di "Frammentazione della Democrazia Cristiana"

 
== Il ''"Nuovo CDU"'' di Mario Tassone (dal 2014) ==
Agli inizi del 2014 l'ex parlamentare [[Mario Tassone]], già esponente della [[Democrazia Cristiana|DC]], del [[Partito Popolare Italiano (1994)|PPI]] unitario e, del [[Cristiani Democratici Uniti|CDU]] e dell'[[Unione dei Democratici Cristiani e Democratici di Centro|UDC]], promosse la costituzione di un partito che avrebbe dovuto, nelle intenzioni, riprendere il discorso politico interrotto dal CDU di Buttiglione. Alle elezioni regionali in Calabria del novembre dello stesso anno i tassoniani sostennero il candidato presidente del centrosinistra [[Mario Oliverio]], che vinse le elezioni, ma il ''Nuovo CDU'', con poco più dell'1,5% (12 004 voti) non ottenne alcun seggio in Consiglio regionale.
 
== La ''"Democrazia Cristiana"'' di Annamaria Ciammetti (dal 2014) ==