Sigurd il Forte: differenze tra le versioni

sistemo citazione con pagina
Nessun oggetto della modifica
(sistemo citazione con pagina)
}}
 
Secondo la Saga degli uomini delle Orcadi, Sigurd era figlio di Hlodvir, uno dei cinque figli di [[Thorfinn Turf-Einarsson]], e di Eithne, che si dice fosse figlia di [[Kjarvalr Írakonungr|Kjarvalr]], re d'Irlanda, [[Cerball mac Dúnlainge]], re di Osraige, che morì nell'888. Hlodvir morì nel proprio letto e lasciò il titolo di conte a Sigurd.<ref name="OS_11">''Orkneyinga Saga'', capitolo 11.</ref><ref name="VI">{{cita libro|autore= Donnchadh Ó Corrain,Corráin|cuatore=H. B. Clarke|curatore2=Máire Ní Mhaonaigh|curatore3=Raghnall Ó Floinn|titolo=Ireland and Scandinavia in the Early "Viking Age|capitolo=Viking Ireland - Afterthoughts".|editore=Four Courts Press|città=Dublin|anno=1998|lingua=en|p=440}}</ref>
 
Lo zio di Sigurd, Ljot, era stato ucciso in guerra contro gli [[Alba (Scozia)|scozzesi]], e Sigurd dovette presto affrontare problemi nelle regioni meridionali. Un certo "conte Finnleik" guidò un esercito contro di lui, superandolo in numero in proporzione di sette a uno. La ''Saga'' riporta la risposta che la madre di Sigurd gli diede quando si rivolse a lei per un consiglio: