Apri il menu principale

Modifiche

Annullata la modifica 105046465 di 213.45.101.33 (discussione)
Il '''socialismo''' è un ampio complesso di [[ideologia|ideologie]], orientamenti [[politica|politici]], movimenti e dottrine che tendono a una trasformazione della [[società (sociologia)|società]] in direzione dell'[[uguaglianza sociale|uguaglianza]], o comunque della [[Proporzionalità tributaria|proporzionalità]], di tutti i cittadini sul piano economico, sociale e giuridico. Si può definire come un modello o [[sistema economico]] che rispecchia il significato di "sociale", che pensa cioè a tutta la [[popolazione]].
 
Originariamente tutte le dottrine e movimenti di matrice socialista miravano a realizzare degli obiettivi attraverso il superamento delle [[Classe sociale|classi sociali]] e la soppressione, totale o parziale, della [[proprietà privata]] dei [[mezzi di produzione]] e di [[scambio (economia)|scambio]]. Fino al [[1848]], i termini socialismo e [[comunismo]] erano considerati intercambiabili. In quell'anno, nel ''[[Manifesto del Partito Comunista]]'' di [[Marx]] ed [[Engels]], si opera la suddivisione tra "socialismo utopistico" e "socialismo scientifico", che essi chiamano anche "[[comunismo]]" per evidenziarne polemicamente le differenze con il primo. lololololololol
 
Oggi il socialismo rappresenta dunque un'ideologia staccata dal comunismo, per quanto ne condivida a volte alcuni presupposti marxisti, ed è sostanzialmente rappresentato dal [[socialismo democratico]], dal [[socialismo liberale]] e dalla [[socialdemocrazia]], è insomma per grandissima parte un'ideologia che non mira al superamento del [[capitalismo]] (o comunque non ad una sua totale soppressione), bensì ad un miglioramento in senso socialista all'interno della società attuale, e spesso al raggiungimento di un [[economia mista|sistema economico misto]].
12 013

contributi