Walther von Hünersdorff: differenze tra le versioni

m
(GR) File renamed: File:Bundesarchiv Bild 101I-022-2923-33A, Russland, Oberst v. Hünersdorff.jpgFile:Bundesarchiv Bild 101I-022-2923-33A, Russland, Generalmajor v. Hünersdorff.jpg Criterion 3 (obvious error) · In June 1943, one month before he died, Hünersdorff had been a Generalmajor for one month ; he was posthumously promoted to Generalleutnant in August 1943
(elimino parametro deprecato e non più da usare)
m ((GR) File renamed: File:Bundesarchiv Bild 101I-022-2923-33A, Russland, Oberst v. Hünersdorff.jpgFile:Bundesarchiv Bild 101I-022-2923-33A, Russland, Generalmajor v. Hünersdorff.jpg Criterion 3 (obvious error) · In June 1943, one month before he died, Hünersdorff had been a Generalmajor for one month ; he was posthumously promoted to Generalleutnant in August 1943)
== Biografia ==
Alla testa, con il grado di ''[[colonnello|oberst]]'', del ''11º Panzer-Regiment'', l'unità corazzata della [[6. Panzer-Division]], guidò con abilità e strenua energia i suoi [[panzer]] durante l'[[operazione Tempesta Invernale]], il drammatico tentativo di accorrere in soccorso e sbloccare la [[6. Armee (Wehrmacht)|6ª Armata]] accerchiata nella sacca di [[Battaglia di Stalingrado|Stalingrado]]. Iniziata il 12 dicembre 1942, l'operazione, dopo alcuni successi iniziali, si concluse alla fine dell'anno con un grave fallimento e la ritirata delle truppe tedesche.
[[File:Bundesarchiv Bild 101I-022-2923-33A, Russland, OberstGeneralmajor v. Hünersdorff.jpg|thumb|left|upright=0.5|Il maggior generale von Hünersdorff nell'estate 1943, prima dell'inizio della [[Battaglia di Kursk]].]]
Von Hünersdorff diresse con il massimo impegno l'avanzata delle sue unità corazzate e il 19 dicembre 1942, giunse, dopo aspre battaglie di carri contro i corpi meccanizzati sovietici nel villaggio di Vercne Kumrskij, fino a 48 chilometri di distanza dalla sacca della 6ª Armata<ref>{{cita|Glantz e House| pp. 107-158|cidGlantz}}.</ref>. Le sue forze erano però ormai logorate e von Hünersdorff, violentemente contrattaccato, dovette arrestare l'avanzare e passare sulla difensiva; la catastrofica situazione dei tedeschi in altri settori del fronte, costrinse l'alto comando a ritirare la 6. Panzer-Division dalle sue posizioni avanzate, rinunciando a salvare la 6ª Armata<ref>{{cita|Glantz e House| pp. 297-315|cidGlantz}}.</ref>. Von Hünersdorff abbandonò le posizioni raggiunte e si trasferì con i panzer superstiti a nord del [[Don (fiume Russia)|fiume Don]] dove contribuì con un brillante contrattacco a fermare temporaneamente l'avanzata dei carri sovietici verso gli aeroporti strategici di Tatsjnskaja e Morozovskaja<ref>{{cita|Kurowski| pp. 46-50|cidKur}}.</ref>.
 
737

contributi