Differenze tra le versioni di "Raid Pechino-Parigi"

m
(Annullata la modifica 103630622 di Eumolpo (discussione), corretto l'accento così)
Etichetta: Annulla
m (nessuna indicazione della categoria/galleria Commons quando è presente la proprietà P373 e modifiche minori)
* Il triciclo Contal di Auguste Pons somigliava più ad un carretto dei gelati: il conducente sedeva sul sellino di una [[motocicletta|moto]] convenzionale, avendo davanti a sé il passeggero su un sedile posizionato sull'asse anteriore a due ruote.
* Borghese percorse lunghi tratti lungo i [[Binario ferroviario|binari]] della [[Ferrovia Transiberiana|Transiberiana]], nel tentativo di evitare l'attraversamento del [[lago Baikal]] su un battello. L'Itala trasportò a bordo un funzionario della ferrovia imperiale ed il suo passaggio tra una stazione e l'altra era riportato sul piano del traffico, proprio come se fosse un treno, per evitare il rischio di collisioni.
* Scipione Borghese e Luigi Barzini strinsero una profonda amicizia durante l'avventura, ma dopo il ritorno si rividero soltanto a Palazzo Madama, quando entrambi vennero eletti senatori. <ref>Danilo Elia. ''La bizzarra impresa - in Fiat 500 da Bari a Pechino''. CDA&Vivalda, Torino, 2006. ISBN 88-7480-088-6</ref>
* La Pechino-Parigi realizzò la prima guerra di sponsor: [[Pirelli Tyre|Pirelli]] (che equipaggiava l'Itala) e [[Dunlop]] fecero a gara per rifornire di pneumatici di ricambio gli equipaggi.
* Quando l'equipaggio italiano giunse a Mosca, aveva già accumulato un tale anticipo sugli altri, che Borghese decise di passare da [[San Pietroburgo]], allungando di mille chilometri, per assistere al gran ballo. Questo non gli impedì di arrivare comunque a Parigi primo, con venti giorni di anticipo sul secondo.
 
== Altri progetti ==
{{interprogetto|commons=Category:Peking to Paris}}
 
==Collegamenti esterni==
2 772 029

contributi