Differenze tra le versioni di "Medea"

61 byte aggiunti ,  2 anni fa
m (nessuna indicazione della categoria/galleria Commons quando è presente la proprietà P373 e modifiche minori)
 
=== La Medea di Ovidio ===
[[Ovidio]] tratta del mito di Medea in duetre distinte opere: le ''[[Heroides]]'' e, le ''[[Le metamorfosi (Ovidio)|Metamorfosi]]''. Nel primo testo èe la donna a parlare cercando di commuovere il marito, ma il racconto si interrompe prima del compimento della tragedia e il suo completamento è possibile al lettore solo attraverso la memoria letteraria. La Medea delle ''Metamorfosi'' è ben diversa: essa oscilla tra ''ratio'' e ''furor'', ''mens'' e ''cupido'', riprendendo, almeno in parte, la giovane tormentata dai rimorsi di [[ApollonioMedea Rodio(Ovidio)|Medea]]'', divisaandata tra il padre e Giasoneperduta. Medea si dilania tra incertezza, paura, commozione e compassione.
 
Nel primo testo è la donna a parlare cercando di commuovere il marito, ma il racconto si interrompe prima del compimento della tragedia e il suo completamento è possibile al lettore solo attraverso la memoria letteraria. La Medea delle ''Metamorfosi'' è ben diversa: essa oscilla tra ''ratio'' e ''furor'', ''mens'' e ''cupido'', riprendendo, almeno in parte, la giovane tormentata dai rimorsi di [[Apollonio Rodio]], divisa tra il padre e Giasone. Medea si dilania tra incertezza, paura, commozione e compassione.
 
La metamorfosi avviene in modo repentino ed è possibile rintracciarla attraverso il confronto tra la scena dell'incontro con Giasone nel bosco sacro e il ringiovanimento del padre dell'amato: se nel primo caso appare come un medico antico, nel secondo utilizza esplicitamente la parola "''arte''" (vv.171-179) mostrandosi come una vera strega.
Utente anonimo