Apri il menu principale

Modifiche

Vandalismo
La '''sostenibilità''' è la caratteristica di un processo o di uno stato che può essere mantenuto a un certo livello indefinitamente. In ambito [[scienze ambientali|ambientale]], [[economia|economico]] e [[sociologia|sociale]], essa è il processo di cambiamento nel quale lo sfruttamento delle risorse, il piano degli investimenti, l'orientamento dello sviluppo tecnologico e le modifiche istituzionali sono tutti in sintonia e valorizzano il potenziale attuale e futuro al fine di far fronte ai bisogni e alle aspirazioni dell'uomo.<ref name=globalfootprints>{{cita web|url=http://www.globalfootprints.org/sustainability|titolo=What is sustainability|lingua=en|accesso=2 giugno 2018}}</ref>
 
Il [[principio guida]] della sostenibilità è lo [[sviluppo sostenibile]], che riguarda, in modo interconnesso, l'ambito ambientale, quello economico e quello sociale. I settori culturale, tecnologico e politico sono, invece, considerati come sotto-settori dello sviluppo sostenibile.<ref name=James>{{cita libro|autore=Paul James|titolo=Urban Sustainability in Theory and Practice|editore=Routledge|città=New York|anno=2015|lingua=en|url=https://www.academia.edu/9294719/Urban_Sustainability_in_Theory_and_Practice_Circles_of_Sustainability_2015|isbn= 978-1-138-02572-1 |accesso=2 giugno 2018}}</ref><ref name=Magee>{{cita pubblicazione|autore=Liam Magee |autore2=Andy Scerri |autore3=Paul James |autore4=James A. Thom |autore5=Lin Padgham |autore6=Sarah Hickmott |autore7=Hepu Deng |autore8=Felicity Cahill |titolo=Reframing social sustainability reporting: Towards an engaged approach |rivista=Environment, Development and Sustainability |volume=15 |pp=225-243 |editore=Springer |lingua=en}}</ref> Per sviluppo sostenibile si intende lo sviluppo volto a soddisfare i bisogni della generazione presentegggggpresente senza compromettere la capacità delle generazioni future di far fronte ai propri bisogni.<ref name=globalfootprints/> Il termine sviluppo sostenibile è stato introdotto per la prima volta dal Rapporto Bundtland della Commissione Mondiale per l'Ambiente e lo Sviluppo (1992).
 
La sostenibilità può anche essere definita come un processo socio-ecologico caratterizzato dal desiderio di perseguire un ideale comune.<ref name=Wandemberg>{{cita libro|autore=J.C. Wandemberg |anno=2015|titolo=Sustainable by Design: Economic Development and Natural Resources Use |ISBN=1-5169-0178-9|lingua=en}}</ref> Per quanto possa essere difficile raggiungere tale ideale, un atteggiamento perseverante e dinamico fa in modo che il processo dia luogo a un sistema sostenibile.<ref name=Wandemberg/>
 
Ecosistemi e [[Ambiente (biologia)|sistemi ambientali]] sani sono necessari per la sopravvivenza della specie umaGBYT FHYBYònaumana e degli [[Organismo vivente|organismi viventi]]. Alcune modalità per ridurre l'impatto negativo dell'uomo sull'ambiente sono l'[[ingegneria chimica]] [[Ecosostenibilità|ecosostenibile]], la [[gestione ambientale delle risorse]] e la [[tutela dell'ambiente]]. Le informazioni vengono raccolte per mezzo dei sistemi di [[Green computing|informatica verde]], [[chimica verde]], [[scienze della terra]], [[scienze ambientali]] e [[biologia della conservazione]]. L'[[economia ecologica]] si occupa della ricerca accademica sull'economia umana e sugli ecosistemi naturali.<ref>{{cita libro |autore=Mohamed El-Kamel Bakari |titolo=The Dilemma of Sustainability in the Age of Globalization: A Quest for a Paradigm of Development |anno=2017 |editore=Lexington Books |lingua=en}}</ref>
 
Il percorso verso il raggiungimento della sostenibilità rappresenta anche una sfida sociale che coinvolge il [[diritto internazionale]] e nazionale, il sistema [[Urbanistica|urbanistico]] e dei [[Trasporto|trasporti]], gli [[Stile di vita|stili di vita]] locali e individuali e il [[consumo critico]]. Per vivere in modo più sostenibile si può ricorrere ad alcune strategie, come la riorganizzazione delle condizioni di vita (ad esempio, [[Ecovillaggio|ecovillaggi]], [[Città ecologica|città ecologiche]] e [[Città sostenibile|città sostenibili]]), la revisione dei settori economici ([[permacultura]], ''[[green building]]'', [[agricoltura sostenibile]]) o delle prassi lavorative ([[bioarchitettura]]), l'utilizzo delle scienze per lo sviluppo di nuove tecnologie ([[tecnologia verde]], [[energie rinnovabili]] ed [[energia da fusione]] e da [[Reattore nucleare di IV generazione|fissione]] attraverso un processo sostenibile), oppure la progettazione di sistemi flessibili e reversibili<ref>{{cita pubblicazione|autore=William Fawcett |autore2=Martin Hughes |autore3=Hannes Krieg |autore4=Stefan Albrecht |autore5=Anders Vennström |anno=2012 |titolo=Flexible strategies for long-term sustainability under uncertainty |rivista=Building Research & Information |volume=40 |numero=5 |pp=545-557 |lingua=en}}</ref><ref>{{cita pubblicazione |autore= Stephen X. Zhang |autore2=Vladan Babovic |anno=2012 |titolo=A real options approach to the design and architecture of water supply systems using innovative water technologies under uncertainty |url=https://www.researchgate.net/profile/Vladan_Babovic/publication/269694158_HYDRO-D-09-00078/data/54925b6a0cf2484a3f3e0c41/HYDRO-D-09-00078.pdf |pubblicazione=Journal of Hydroinformatics |volume=14 |numero=1 |pp=13-29 |lingua=en |accesso=2 giugno 2018}}</ref> oltre che l'adattamento degli [[Stile di vita|stili di vita]] individuali volto alla conservazione delle risorse naturali.<ref>{{cita pubblicazione |autore=Iain Black |autore2=Helene Cherrier |anno=2010 |titolo=Anti-consumption as part of living a sustainable lifestyle: Daily practices, contextual motivations and subjective values |url=https://www.academia.edu/download/9146800/anti-consumption-as-part-of-living-sustainably-black-and-cherrier-jcb-2010.pdf |accesso=2 giugno 2018 |pubblicazione=Journal of Consumer Behaviour |volume=9 |numero=6| pp=437-453 |lingua=en}}</ref>
8 320

contributi