Athittayawong: differenze tra le versioni

m
m (Bot: passaggio degli url da HTTP a HTTPS)
== Biografia ==
===Regno del padre===
Era figlio di re [[Songtham]] e fratello minore del predecessore re [[Chetthathirat]]. Secondo quanto scrisse il diplomatico e [[storico]] olandese Jeremias Van Vliet, direttore nel [[XVII secolo]] dell'ufficio di Ayutthaya della [[Compagnia olandese delle Indie orientali]], il padre era stato un re generoso, pacifico, liberale, devoto agli studi e alla fede religiosa; fu ammirato come uomo giusto da sudditi e stranieri.<ref name=vanvliet>{{cita|Wyatt, Baker, na Pombejra, van der Kraan}}.</ref> Dopo la sua morte, sarebbero passati molti anni prima che in Siam tornasse un periodo di benessere simile a quello che caratterizzò il suo regno.<ref name=wood1>{{cita|Wood|pp. 158-171}}.</ref>
 
Songtham era figlio di re [[Ekathotsarot]] (r. 1605-1610) e nipote del fratello di questi, re [[Naresuan]] (r. 1590-1605), che nel 1593 avevano liberato Ayutthaya dal vassallaggio alla [[Birmania]] e avevano ricostruito il Paese messo in ginocchio dalla dominazione birmana. Durante il regno di Ekathotsarot si era formata ad Ayutthaya una consistente colonia di [[giapponesi]] tra i quali si era messo in luce Yamada Nagamasa, che avrebbe avuto un ruolo importante durante i regni successivi.<ref name=wood>{{cita|Wood|pp. 139-157}}.</ref> Songtham era salito al trono nel 1611 e si era distinto in politica estera per aver definitivamente aperto il Paese ai commerci con [[regno del Portogallo|Portogallo]], [[regno d'Inghilterra|Inghilterra]], [[Giappone]] e le [[Repubblica delle Sette Province Unite|Sette Province Unite]] (gli odierni [[Paesi Bassi]]). Aveva promosso fortunate campagne di guerra contro i birmani.<ref name=wood1/>
 
Durante il regno di Songtham, [[Yamada Nagamasa]] fu posto a capo della colonia giapponese ad Ayutthaya con il titolo di ''Okya'' Senaphimuk ed acquisì crescente potere a corte diventando uno dei più rappresentativi uomini di Stato. Combatté con successo al fianco delle truppe siamesi e organizzò le ambasciate di Ayutthaya in Giappone presso lo ''[[shōgun]]'' [[Tokugawa Ieyasu]]. Altrettanto potere ebbe in quel periodo il ministro e cugino del sovrano ''Okya'' Sri Worawong,<ref name=wood1/> che aveva ricevuto da Songtham questa importante carica malgrado in precedenza si fosse distinto per il suo carattere violento e ribelle finendo due volte in carcere.<ref name=wood2>{{cita|Wood|pp. 172-177}}.</ref>
 
===Regno del fratello Chetthathirat===
3 375 749

contributi