Apri il menu principale

Modifiche

18 byte rimossi ,  5 mesi fa
m
Il messaggio di soccorso, preceduto dalla chiamata di soccorso, sarà ripetuto ad intervalli specialmente durante i periodi di silenzio e ciò finché non si sia ricevuta risposta. Tuttavia gli intervalli devono essere sufficientemente lunghi affinché le stazioni che si preparino a rispondere abbiano il tempo di mettere in funzione i loro trasmettitori.
 
Se si reputa necessario si può ripetere il segnale di allarme, ad esempio quando l'orario di servizio di una nave con un solo operatore sia terminato in quella zona. Comunque, se non si dovesse ricevere risposta, si può ritrasmettere su qualsiasi frequenza dove si pensa si possa richiamare l'attenzione. Prima di abbandonare la nave totalmente senza aver ricevuto risposta, è opportuno che l'apparato trasmittente della stazione radio sia messo in condizione di trasmissione continua, se è possibile; questo, per dar modo alle stazione radiogoniometriche di effettuarne il rilevamento.
 
== Accusa di ricevuto ad un messaggio di soccorso ==
* il nome della propria nave
* la propria posizione, nella forma indicata per un messaggio di soccorso
* la velocità con la quale si dirige verso la nave in pericolo e approssimativamente il tempo che impiegherà per raggiungerla.
 
Esempio: '''SOS MONROVIA 0311500 GMT 31.27 NORTH 27.52 EAST VELOCITA' 12 NODI RAGGIUNGEREMO POSIZIONE SEGNALATACI FRA 5 ORE CIRCA = COMANDANTE'''
Esempi: ''' CQ QRT SOS ''' oppure '''ICVV QRT SOS'''
 
L'uso dell'abbreviazione QRT SOS è riservato alla stazione che dirige il traffico. Il silenzio può essere imposto, se giudicato indispensabile, anche dalle stazioni in prossimità della nave in pericolo. A tale scopo si usa la procedura indicata sopra sostituendo però al segnale di soccorso SOS la parola DETRESSE seguita dal proprio indicativo di chiamata.
 
Esempi: '''CQ QRT DETRESSE HPPF oppure ICVV QRT DETRESSE HPPF'''
 
== Altri progetti ==
{{interprogetto|commons=SOS}}
 
== Collegamenti esterni ==
2 755 452

contributi