La Rete (partito politico): differenze tra le versioni

Senza fonte (e mai sentita)
(WP:E (biografie viventi))
(Senza fonte (e mai sentita))
|confluito in = [[I Democratici]]
|sede = via Federico Cesi n° 21, [[Roma]]<ref>[http://www.umbriatouring.it/acquasparta-nel-cuore/ Leoluca Orlando, ''Acquasparta nel cuore'', 2012]</ref><small>(1991-1992)</small>,<br />via Tomacelli n° 103, [[Roma]]<ref>«MOVIMENTO PER LA DEMOCRAZIA LA RETE ROMA (00186). v. Tomacelli 103 - Tel. (06) 68.30.04.46 - 68.30.04.47 - Fax 68300448 Codice Fiscale 97079930588 Coordinator naz. Orlando on. prof. avv. Leoluca, Garante, Novelli on. Diego » in Guida Monaci: Annuario amministrativo italiano, Volume 1, Editore Guida Monaci, 1992.</ref><small>(1992-1993)</small>,<br />Lungotevere Marzio n° 3, [[Roma]] <small>(1993-1999)</small>
|abbreviazione = LR
|partito =
|ideologia = [[Ambientalismo]]<ref name=geoff /><br />[[Movimento antimafia|Antimafia]]<ref name=geoff /><br />[[Corruzione|Anticorruzione]]<ref name=geoff /><br />[[Progressismo]]<ref name=Rep1>{{Cita news|autore=Stefano Marroni|url=http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1990/08/26/sinistra-dc-ascoltami-morrai.html|titolo=Sinistra Dc, ascoltami o morrai|pubblicazione=[[La Repubblica (quotidiano)|La Repubblica]] |data=26 agosto 1990|pagina=13|accesso=29 maggio 2013}}</ref><br />[[Cristianesimo sociale]]<ref name=Rep1 />
|sito =
}}
Il '''Movimento per la Democrazia - La Rete''', detto semplicemente '''La Rete''' ('''LR'''), è stato un [[partito politico]] italiano di [[Sinistra (politica)|sinistra]],<ref>{{Cita libro|titolo = Cristiani d'Italia (2011) |autore = Carlo Felice Casula|url = http://www.treccani.it/enciclopedia/partiti-e-movimenti-di-sinistra_%28Cristiani-d%27Italia%29/|editore = Treccani|città = |anno = 2011|capitolo =Partiti e movimenti di sinistra|citazione = Il terzo soggetto degli ultimi due decenni della storia politica italiana, riconducibile, nella sua ispirazione di fondo all'universo della sinistra cristiana, è costituito da La Rete, fondata nel 1991 da Leoluca Orlando, sindaco di Palermo, entrato in polemica e in rottura con la Democrazia Cristiana, specialmente sulla questione della lotta alla mafia. Con la collaborazione di Carmine Mancuso, Nando dalla Chiesa, Diego Novelli, Alfredo Galasso, Orlando ottiene la convergenza di gruppi di varia estrazione, di diverse regioni (anche se la Sicilia continua a essere il suo vero punto di radicamento), portatori di un programma di difesa della democrazia e delle istituzioni e di valorizzazione delle spinte della società civile. |accesso = 31 marzo 2014}}</ref><ref>{{Cita libro|titolo =I media e la polis: la costruzione giornalistica delle campagne elettorali amministrative |autore = Domenico Carzo|url = http://books.google.it/books?id=k9tfxZXN5LIC&pg=PA42|editore = FrancoAngeli|città =Milano |anno = 2001|p =42 n 4 |citazione = contemporaneamente all'elezione diretta, come nel caso di Orlando, leader nazionale di una formazione politica, il movimento La Rete, che nel 1994 sedeva al tavolo della sinistra }}</ref><ref>«Sinistra di valori» in [http://books.google.it/books?id=lAY5AQAAMAAJ&pg=PA397 Civiltà cattolica, 1993, p. 397]</ref> attivo dal [[1991]] al [[1999]], con una forte [[Movimento antimafia|caratterizzazione antimafia]].<ref name=geoff>Geoff Andrews, ''Un paese anormale. L'Italia di oggi raccontata da un cronista inglese'', Monte Porzio Catone, Effepi libri, 2006, p. 60 e ss..</ref>
 
Fu fondato a [[Roma]] il 24 gennaio 1991 da [[Leoluca Orlando]], [[Nando dalla Chiesa]], [[Claudio Fava]], [[Alfredo Galasso]], [[Carmine Mancuso]] e [[Diego Novelli]], come aggregazione tra forze cattoliche e forze di [[Sinistra (politica)|sinistra]],<ref name=Treccanidizstoria /> e concepito come movimento a termine.<ref name=geoff />
1 948

contributi