Apri il menu principale

Modifiche

nessun oggetto della modifica
A differenza di quanto era avvenuto nel 1843, stavolta gli uomini distaccati decisero di trasferirsi in pianta stabile nei confini della città, portando così Fort Lauderdale ad un'esplosione demografica anche maggiore di quella degli [[anni 1920|anni venti]] e facendole sfondare il tetto delle 85.000 anime nel 1960, con un incremento pari al 230%. Questa crescita tumultuosa ebbe un discreto rallentamento, però, già negli [[anni 1970|anni settanta]], e con gli [[anni 1980|anni ottanta]] il saldo divenne negativo, facendola passare dai 155.000 abitanti del 1980 ai 150.000 del 1990. Gli anni 2000 hanno visto comunque un leggero incremento demografico, anche se dovuto essenzialmente all'annessione di sette comunità all'interno della Contea di Broward. Al 2010, Fort Lauderdale è così una fiorente città di 152.250 abitanti, amena località di villeggiatura, ma anche centro nevralgico di un'[[area metropolitana]] di oltre 2 milioni di abitanti.
 
== Economia==
== Monumenti e luoghi d'interesse ==
===Turismo===
Come molte città della Florida, l'economia di Fort Lauderdale si basa in gran parte sul [[turismo]] balneare: fino a poco tempo fa era infatti una delle mete predilette delle cosiddette "Vacanze di Primavera", ossia la sospensione didattica nei collegi americani durante il periodo pasquale, con centinaia di migliaia di studenti attratti dalle sue spiagge. Scoraggiato dalle severe leggi della contea, promulgate in seguito ai gravi problemi di ordine pubblico che erano valsi alla città il poco simpatico nomignolo di "Fort Liquordale", il tradizionale flusso degli studenti ha visto negli ultimi tempi un ridimensionamento, passando dalle 350.000 unità del 1986 alle 10.000 del 2006. Altre tipologie di visitatori ne hanno preso in ogni caso il posto, mantenendo il flusso turistico sulla media di quasi 11.000.000 di persone l'anno. Un altro pilastro dell'economia locale è l'industria della nautica, essendo organizzatrice della più grande fiera della nautica mondiale nonché porto d'attracco per le navi in crociera per le [[Antille]].
 
L'amore della città verso il mare, che ben giustifica il suo appellativo di "Venezia d'America" è testimoniato inoltre dalle quasi 45.000 barche a vela per 185.000 abitanti e dai suoi 100 porticcioli ed ormeggi. La sua estesa rete di canali interni all'area urbana, pari a circa 270 km (170 miglia), l'ha portata a stringere un gemellaggio proprio con [[Venezia]]. Anche la città di [[Rimini]] è gemellata con Fort Lauderdale, i cui circa 4000 ristoranti e 120 discoteche, distribuiti lungo quasi 15 chilometri di litorale, ne rendono una sorta di versione d'Oltreoceano.
== Monumenti e luoghi d'interesse ==
 
Fra i principali luoghi d'interesse a Fort Lauderdale c'è l'associazione fondata da [[James Randi]], la [[James Randi Educational Foundation]], nota per il suo impegno contro la [[pseudoscienza]], la [[superstizione]] e l'[[irrazionalismo]]. Altri luoghi d'interesse sono il cinema "drive-in" Swap Shop, conosciuto per ospitare al suo interno anche il mercato delle pulci più grande del mondo, il museo International Swimming Hall of Fame, dedicato alla conservazione ed alla promozione degli sports acquatici, e la Galleria Henry E.Kinney, l'unica galleria stradale di tutta la Florida. Fra le attrattive naturali va segnalato il Parco Statale Hugh Taylor Birch, polmone verde della città, al cui interno il Terramar Visitor Center illustra la fauna tipica della Florida sudorientale.
*Cinema drive-in Swap Shop: conosciuto per ospitare al suo interno anche il mercato delle pulci più grande del mondo, il museo International Swimming Hall of Fame, dedicato alla conservazione ed alla promozione degli sports acquatici, e la Galleria Henry E.Kinney, l'unica galleria stradale di tutta la Florida. Fra le attrattive naturali va segnalato il Parco Statale Hugh Taylor Birch, polmone verde della città, al cui interno il Terramar Visitor Center illustra la fauna tipica della Florida sudorientale.
 
== Sport ==
6 113

contributi