Differenze tra le versioni di "La guerra dei mondi (romanzo)"

 
Il protagonista alla fine decide di uccidersi gettandosi verso i Tripodi. Scopre però con sorpresa che i marziani, insieme alla pianta rossa, sono morti a causa dei [[batteri]] dell'atmosfera terrestre, ai quali gli umani sono immuni. Gli uomini iniziano a ripopolare il paese e il clima terrestre ritorna normale. Nel finale, il protagonista torna a casa sua ricongiungendosi con la moglie, che credeva morta e viceversa.
 
== Il finale alternativo ==
{{F|romanzi di fantascienza|data=agosto 2009}}
[[File:Woking tripod.JPG|thumb|left|Un tripode alieno rappresentato in una scultura a Woking, nel Surrey.]]
 
Il racconto presenta anche, per bocca dell'artigliere in fuga, un possibile finale alternativo: i Marziani, invece di soccombere alle malattie, sopravvivono e dominano la Terra per generazioni. Gli umani presto si adattano alla condizione di "animali domestici" (specialmente le classi come i borghesi), ma un nucleo di valorosi resiste e si adatta a vivere in libertà nelle fognature, come i topi. Col passare delle generazioni, questi ribelli acquisiranno le capacità per catturare le armi dei Marziani, e saranno pronti per dare guerra agli alieni e riconquistare la Terra.
 
Il libro di [[John Christopher]] ''I Tripodi'' segue più o meno fedelmente questo schema, adattando vari dettagli alla sua storia.
 
== Interpretazioni ==