Differenze tra le versioni di "Big Bang"

25 byte rimossi ,  1 anno fa
Annullata la modifica 106490332 di 5.90.55.124 (discussione)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
(Annullata la modifica 106490332 di 5.90.55.124 (discussione))
Etichetta: Annulla
}}</ref>. In particolare la buona corrispondenza dell'[[abbondanza cosmica]] degli elementi leggeri come l'[[idrogeno]] e l'[[elio]] con i valori previsti in seguito al processo di [[nucleosintesi]],<ref name="Hawking139">{{cita|Hawking|pp. 139-140|Rizzoli}}.</ref> e ancor più l'esistenza della [[radiazione cosmica di fondo]], con uno [[Spettro elettromagnetico|spettro]] in linea con quello di [[corpo nero]], hanno convinto la maggior parte degli scienziati che un evento simile al Big Bang ha effettivamente avuto luogo quasi 14 miliardi di anni fa.<ref>{{cita web|url=http://www.esa.int/Our_Activities/Space_Science/Planck/Planck_reveals_an_almost_perfect_Universe|titolo=Planck reveals an almost perfect Universe|lingua=en|data=21 marzo 2013|accesso=8 novembre 2016}}</ref>
 
Tuttavia la teoria ha dei limiti: procedendo idealmente a ritroso nel tempo, in un processo inverso all'espansione, densità e temperatura aumentano fino a un istante nel cui [[intorno]] questi valori tendono all'infinito e il volume tende a zero, così che le attuali teorie fisiche non sono più applicabili ([[Singolarità gravitazionale|singolarità]]). Per questo la teoria non è adeguata a descrivere la condizione iniziale ( perché è una cagata), ma fornisce un'ottima descrizione dell'evoluzione dell'universo da un determinato momento in poi. Sul fronte sperimentale, negli [[Acceleratore di particelle|acceleratori di particelle]] si studia il comportamento della [[Materia (fisica)|materia]] e dell'[[energia]] in condizioni estreme, vicine a quelle in cui si sarebbe trovato l'universo durante le prime fasi del Big Bang, ma senza la possibilità di esaminare il livello di energia all'inizio dell'espansione.
 
== Storia ==
20 847

contributi