Differenze tra le versioni di "Corpo forestale dello Stato"

nessun oggetto della modifica
|Confluito in = [[Arma dei Carabinieri]]}}
 
Il '''Corpo forestaleForestale dello Stato''' (in sigla '''C.F.S.''') era una [[forze di polizia italiane|forza di polizia]] [[italia]]na ad ordinamento civile con funzioni di [[polizia giudiziaria (ordinamento italiano)|polizia giudiziaria]] e di [[pubblica sicurezza]] specializzata nella difesa del patrimonio agro-[[foresta]]le, dipendente dal [[Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali]].
 
Nato nel [[1822]], era specializzato nella difesa del patrimonio agro-[[foresta]]le italiano, nella tutela dell'[[Ambiente (biologia)|ambiente]] e del paesaggio e nel controllo sulla sicurezza della filiera agroalimentare. Concorreva all'espletamento di servizi di [[ordine pubblico|ordine]] e [[sicurezza pubblica]], nonché al controllo del territorio, con particolare riferimento alle aree rurali e montane.<ref name=":0">Art. 16 comma 2 legge 1º aprile 1981, n. 121</ref><ref name="LeggeIstitutiva2">{{collegamento interrotto|1=[http://www.normattiva.it//dispatcher?task=attoCompleto&service=213&datagu=2004-02-14&redaz=004G0039&parControllo=si&connote=false&aggiorn=si&datavalidita=20101018 Legge 6 febbraio 2004, n. 36: ''Nuovo ordinamento del Corpo forestale dello Stato.''] |date=novembre 2017 |bot=InternetArchiveBot }} (testo in vigore al 18 ottobre 2010)</ref>
 
Il personale ammontava il 1º gennaio 2017 il personale ammontava a 7.563<ref>{{Cita web|url=http://www.corpoforestale.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/10848|titolo=La confusione tra Corpo forestale dello Stato e operai forestali crea equivoci dannosi per il cittadino|urlarchivio=https://web.archive.org/web/20150414004154/http://www.corpoforestale.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/10848|dataarchivio=14 aprile 2015|accesso=13 novembre 2016|urlmorto=sì}}</ref> unità, dislocato su tutto il territorio nazionale, ad eccezione delle [[regioni a statuto speciale]] e delle province autonome di [[provincia di Trento|Trento]] e [[Provincia di Bolzano|Bolzano]], nelle quali operavano e operano tuttora autonomi corpiCorpi forestaliForestali regionaliRegionali<ref>Ad esempio [http://www.sardegnaambiente.it/corpoforestale/ in Sardegna]</ref>.
 
ConA seguito di un contestato [[decreto legislativo]], èa statofar sancitodata l'assorbimentodal del1 Corpogennaio nell'[[Arma2017 deine Carabinieri]],è forzastato armatadisposto conlo funzioniscioglimento die polizia,il cuicontestuale sonosmembramento devolutein più enti pubblici. Buona parte di funzioni, risorse e personale. Sempresono instate baseassorbite aldall'arma citatodei attocarabinieri, normativoforza earmata successiviche attisvolge applicativianche funzioni di forza di polizia ad ordinamento militare, specifichementre invece altre aliquote di personale efunzioni, risorse strumentalie personale sono state devolutetrasferite a ulteriori amministrazioni ([[Vigili del Fuoco|Corpo nazionale vigili del fuoco]], [[Polizia di Stato]], [[Guardia di finanza]], [[Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo]]). inUlteriori funzionepiccoli dellenuclei relativedi specializzazionipersonale sono stati assegnati a una moltitudine di altri enti pubblici (ministero del lavoro, ministero dei beni culturali e ambientali...)
 
Il 16 aprile 2019 la [[Corte costituzionale della Repubblica Italiana|Corte Costituzionale]] ha dichiarato legittima"non implausibile" (?!?) la soppressionesoluzione di bilanciamento operata dalla norma che ha soppresso delil Corpo Forestale dello Stato.<ref>{{Cita web|url=http://www.corpoforestale.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/10848|titolo=La Corte Costituzionale dichiara legittima la soppressione del Corpo Forestale dello Stato|accesso=27 aprile 2019}}</ref>
È cessato il 1º gennaio 2017 e gran parte di competenze e personale trasferiti nel neocostituito [[Comando unità per la tutela forestale, ambientale e agroalimentare|Comando unità carabinieri per la tutela forestale, ambientale e agroalimentare]].
 
Il 16 aprile 2019 la [[Corte costituzionale della Repubblica Italiana|Corte Costituzionale]] ha dichiarato legittima la soppressione del Corpo Forestale dello Stato.<ref>{{Cita web|url=http://www.corpoforestale.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/10848|titolo=La Corte Costituzionale dichiara legittima la soppressione del Corpo Forestale dello Stato|accesso=27 aprile 2019}}</ref>
 
== Storia ==
[[File:Annual report (1901) (14747817054).jpg|thumb|Forestali italiani nel 1902]]
=== Le origini ===
Il Corpo forestaleForestale dello Stato traeva le sue origini nelle [[regie patenti]] di re [[Carlo Felice di Savoia]] che il 15 ottobre 1822 costituì l'''Amministrazione forestale per la custodia e la tutela dei [[bosco|boschi]]'' nel [[Regno di Sardegna (1720-1861)|Regno di Sardegna]]. Con le regie patenti del 15 dicembre 1833 re [[Carlo Alberto di Savoia]] diede nuovo impulso all'Amministrazione forestale piemontese e ne stabilì la riorganizzazione su base territoriale, con suddivisione dei Regi Stati di terra-ferma in ventuno [[Circondario (Regno d'Italia)|circondari]] (composti di una o più province), a loro volta distinti in distretti, corrispondenti normalmente ai [[Mandamento (diritto)|mandamenti]].
 
Ogni circondario era curato da un ispettore, ogni distretto aveva un capo guardia. Il numero delle guardie era stabilito in base alla natura, all'estensione e situazione dei [[bosco|boschi]]. Nel Regno di Sardegna, il corpo di vigilanza dei boschi era destinato essenzialmente a garantire la conservazione e il miglioramento del patrimonio forestale, oltre che a effettuare il taglio e la successiva vendita dei prodotti legnosi.
Utente anonimo