Differenze tra le versioni di "Danzica"

4 byte aggiunti ,  1 anno fa
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
 
Dopo la morte dell'ultimo duca di Pomerelia, nel 1294 passò sotto il controllo del sovrano polacco.
All'inizio del [[XIV secolo]], la regione venne trascinata in una guerra che coinvolgeva [[Regno di Polonia (1138-1320)|Polonia]] e [[Brandeburgo]], quando la casata degli [[Ascanidi]] decise di fare valere i propri diritti feudali su Pomerania e Pomerelia, diritti concessi loro dall'imperatore [[Federico II]] nel 1231 e confermati nel 1295. Durante il corso della guerra, Danzica venne assediata (novembre [[1308]]) e le truppe del Brandeburgo furono sconfitte col contributo determinante dei [[Ordine Teutonico|Cavalieri Teutonici]], chiamati in aiuto da Ladislao I per riprendere la città. Tuttavia l'[[Ordine Teutonico]] non restituì la città al sovrano polacco perché questi non aveva pagato il compenso pattuito e, per assicurarsi il legittimo controllo della città e della Pomerelia, il 13 settembre [[1309]] col trattato di Soldin acquistò dal Margravio Waldemar di [[Brandeburgo]] i diritti sul territorio per 10.000 marchi. Fu allora che la città viene citata per la prima volta col suo nome tedesco ''Danzig''.
L'[[Ordine Teutonico]] dovette accettare il fatto che Danzica difendesse la sua autonomia e fosse il più grande porto della [[Pomerania|regione]]. In seguito la città prosperò, beneficiando dei traffici lungo la [[Vistola]] e nel [[1361]] divenne un membro a tutti gli effetti della [[Lega Anseatica]].
 
25 946

contributi