Differenze tra le versioni di "Dinamica"

1 byte aggiunto ,  2 anni fa
m
nessun oggetto della modifica
m
[[Immagine:LavagnaFisica.jpg|thumb|Il problema del [[piano inclinato]] (qui rappresentato in una [[lavagna]]) è il classico esempio elementare dell'applicazione della [[meccanica newtoniana]].]]
La '''dinamica''' è il ramo della [[meccanica classica]] che si occupa dello studio del [[Moto (fisica)|moto]] dei [[Corpo (fisica)|corpi]] e delle sue cause o, in termini più concreti, delle circostanze che lo determinano e lo modificano.
Lo studio completo della meccanica comprende anche la [[statica]] e la [[cinematica]]: la dinamica si differenzia dalla prima che studia le configurazioni di [[equilibrio meccanico]], dalla seconda che studia, in astratto, tutti i moti concepibili, ma non si occupa di determinare quali moti possono avvenire in un determinato contesto sperimentale.
 
Secondo l'intuizione fondamentale di [[Galileo Galilei|Galileo]] e [[Isaac Newton|Newton]], le forze non sono la causa del moto, ma producono una variazione dello stato di [[moto (fisica)|moto]], ovvero un'[[accelerazione]]. Questa intuizione equivale ad affermare la relatività del movimento; un osservatore può determinare il suo stato di quiete o di moto solo relativamente ad altri corpi (o altri osservatori). Per questo è possibile parlare delle cause che variano il moto, ma non delle cause del moto.
20 747

contributi