Classe Lupo: differenze tra le versioni

m
Correggo redirect da Marina Militare a Marina Militare (Italia) tramite popup
(correzione infobox come da nomenclatura esatta)
m (Correggo redirect da Marina Militare a Marina Militare (Italia) tramite popup)
}}
 
Le [[fregata missilistica|fregate missilistiche]] della '''classe Lupo''' sono tra i prodotti di maggior successo della cantieristica militare [[italia]]na dal dopoguerra. Il progetto di queste unità navali è stato sviluppato dalla [[Fincantieri]]<ref>[http://www.fincantieri.it/ Sito della Fincantieri]</ref> in collaborazione con la [[Marina Militare (Italia)|Marina Militare]]. Nella Marina Militare la classe Lupo era costituita da quattro unità costruite alla fine degli [[anni 1970|anni settanta]].
 
Sono state costruite diciotto navi, di cui quattro per la Marina italiana e le rimanenti per tre clienti esteri: sei per il [[Venezuela]], quattro per il [[Perù]] e quattro per la [[Al-Bahriyya al-'Irāqiyya|Marina dell'Iraq]]. Queste ultime però non entrarono mai in servizio per il committente originario a causa dell'[[embargo]], dovuto prima alla [[guerra Iran-Iraq]] e poi alla prima [[Guerra del Golfo]], e finirono per essere acquistate dalla Marina Militare nel [[1994]], dove prestano attualmente servizio come pattugliatori di squadra. Nella storia della cantieristica italiana un simile successo lo avevano avuto in precedenza tra la fine del [[XIX secolo]] e l'inizio del [[XX secolo]] gli [[incrociatore corazzato|incrociatori corazzati]] [[Classe Giuseppe Garibaldi (incrociatore)|classe Garibaldi]] che servirono oltre che per la [[Regia Marina]] anche in quelle di [[Armada Española|Spagna]], [[Armada de la República Argentina|Argentina]] e [[Marina imperiale giapponese|Giappone]].
 
== Italia ==
Agli inizi degli [[anni 1970|settanta]] allo scopo di affrontare la minaccia sovietica nel [[Mediterraneo]] la [[Marina Militare (Italia)|Marina Militare]] avviò un programma di ammodernamento della sua flotta, per complessivi mille miliardi di lire<ref>cita pubblicazione | url = http://legislature.camera.it/_dati/leg06/lavori/schedela/trovaschedacamera.asp?pdl=3370 | titolo = LEGGE 22 marzo 1975, n. 57 - Costruzione e ammodernamento di mezzi navali della Marina militare. (GU n.84 del 28-3-1975)</ref> che comprendeva la costruzione di [[Fregata (nave)|fregate]] multiruolo da impiegare nella lotta [[Anti-Submarine Warfare|ASW]], nella protezione [[ASuW]] per la scorta di convogli e forze navali, nel supporto ad operazioni anfibie, nel pattugliamento costiero e dotate anche di buona protezione [[Armi contraerei|AAW]]. Nacquero così le fregate multiruolo ''Lupo'' e [[Classe Maestrale (fregata)|Maestrale]] con le ''Lupo'' che avevano come funzione prioritaria l'impiego nella lotta antinave e le ''Maestrale'' con una maggior propensione alla lotta antisommergibile. Le ''Maestrale'' sono ancora in servizio, in attesa di venire progressivamente sostituite dalle nuove fregate multiruolo [[FREMM]], mentre le ''Lupo'' in servizio nella [[Marina Militare (Italia)|Marina Militare]] fino ai primi anni del nuovo millennio stanno vivendo, a dimostrazione della validità del progetto, una seconda vita nella [[Marina militare|marina peruviana]] affiancando le unità ''Tipo Lupo'' che la marina del Perù aveva messo in servizio tra la fine degli [[anni 1970|anni settanta]] e nel corso degli [[anni 1980|anni ottanta]].
 
<div align="center">
232 684

contributi