Pietro Giovanni Cybo Clavica: differenze tra le versioni

Aggiunto la fotografia del sepolcro con la data di morte che corregge quanto erroneamente riportato dal Levati, e aggiunto due titoli in bibliografia
(Corretto il giorno e anno di morte grazie alla sua iscrizione funebre. Metterò anche la fotografia e la bibliografia)
(Aggiunto la fotografia del sepolcro con la data di morte che corregge quanto erroneamente riportato dal Levati, e aggiunto due titoli in bibliografia)
{{Carica pubblica
|nome =
|immagine = Pietro Giovanni Chiavica Cybo-doge.jpg
|didascalia =
|carica = [[Doge della Repubblica di Genova]]
|mandatoinizio = 4 gennaio [[1557]]
|mandatofine = 3 dicembregennaio [[15581559]]
|predecessore = [[Agostino Pinelli Ardimenti]]
|successore = [[Girolamo Vivaldi]]
|prefisso onorifico =
|suffisso onorifico =
|titolo di studio =
|LuogoNascita = Genova
|GiornoMeseNascita =
|AnnoNascita = 1480 o 1481
|LuogoMorte = Genova
|GiornoMeseMorte = 19 settembre
|AnnoMorte = 15581559
|Attività = doge
|Nazionalità =
Durante il suo mandato biennale inviò nel [[Marchesato di Finale]], in soccorso alle popolazioni locali, un esercito per contrastare il potere del marchese Alfonso II Del Carretto che, asserragliato dai Genovesi all'interno del [[castel Gavone]], cedette poi il piccolo stato del ponente ligure nelle mani dell'ammiraglio [[Andrea Doria]].
 
A quanto si legge sul sepolcro fatto apprestare da suo figlio Francesco e posto nella [[Cattedrale di San Lorenzo (Genova)|cattedrale di San Lorenzo]], morì a 77 anni il 19 settembre del 1559, pochi mesi dopo il termine del suo dogato:
[[File:Sepolcro del doge genovese Pietro Giovanni Chiavica.jpg|miniatura|356x356px|Sepolcro del doge Pietro Giovanni Chiavica nella cattedrale di San Lorenzo di Genova.]]
 
PETRO IO(HANNI) CLAVICAE B(ARTHOLOMAEI) F(ILIO) PATRITIO
 
POSTREMO REM P(VBLICAM) PARI VIRTVTE
 
ADMINISTRAVIT. FRANC(ISCV)S FILIVS
 
PAREN(TI) OP(TIMO) P(OSVIT)
CAL(ENDAS) OCT(OBR)IS.
 
L'iscrizione fu però mal letta da Luigi Maria Levati che la trascrisse nella sua opera sui dogi biennali di Genova con l'anno 1558, anziché 1559 (MDLVIIII) e, omettendo totalmente l'ultima riga, interpretò il giorno di morte come "tertia Decembris". L'errata data di morte del 3 dicembre 1558 è stata successivamente ripresa senza mai metterla in dubbio, nonostante l'iscrizione sia ancora oggi presente in cattedrale.
 
== Bibliografia ==
* Luigi Maria Levati, ''Dogi biennali di Genova dal 1528 al 1699'', vol. 1, Genova, Tip. Marchese & Campora, 1930.
* {{cita libro|Sergio|Buonadonna|coautori=Mario Mercenaro|Rosso doge. I dogi della Repubblica di Genova dal 1339 al 1797|2007|De Ferrari Editori|Genova}}
*''Dizionario biografico dei liguri'', ''dalle origini ai nostri giorni'', a cura di William Piastra'','' vol. 3, Genova, Consulta ligure, 1996.
* {{cita libro|Sergio|Buonadonna|coautori=Mario Mercenaro|Rosso doge. I dogi della Repubblica di Genova dal 1339 al 1797|2007|De Ferrari Editori|Genova}}
 
{{Box successione
109

contributi