Apri il menu principale

Modifiche

nessun oggetto della modifica
Nel maggio del 1919 si svolsero elezioni per costituire il [[Congresso Nazionale Siriano]], ovvero l'organismo parlamentare. L'80% dei seggi andò ai conservatori. Tuttavia la minoranza comprendeva figure di nazionalisti arabi assai dinamici, come [[Jamil Mardam Bey]], [[Shukri al-Quwwatli|Shukrī al-Quwwatlī]], [[Ahmad Qadri|Ahmad al-Qādrī]], [[Ibrahim Hanano]] e [[Riyad al-Sulh]].
 
Forte malcontento esplose in Siria quando Faysal accettò un compromesso colcon il [[Primo ministro]] francese [[Georges Clemenceau|Clemenceau]] e colcon il leader [[Sionismo|sionista]] [[Chaim Weizmann]] circa l'avvio di un'immigrazione ebraica in Palestina. Manifestazioni anti-hascemite scoppiarono e gli abitanti [[Musulmano|musulmani]] del [[Monte Libano]] e dei suoi dintorni si rivoltarono per paura di essere inglobati nel nuovo Stato, a maggioranza cristiana, del [[Grande Libano]].
 
==La proclamazione dell'indipendenza e del Regno Arabo di Siria==
[[Image:Flag of Kingdom of Syria (1920-03-08 to 1920-07-24).svg|left|thumb|Bandiera del Regno Arabo di Siria (8 marzo - 24 luglio 1920).]][[Image:King Feisal I.jpg|100px|upright=0.7|thumb|[[Faysal I re d'Iraq|Faysal]], Re di Siria. Dopo la caduta del Regno Arabo di Siria, i britannici "indennizzarono" Faysal facendolo Re d'[[Iraq]]]]
Nel marzo 1920 il Congresso Nazionale Siriano a Damasco, guidato da [[Hashim al-Atassi|Hāshim Bey Khālid al-Ātāsī]], adottò una risoluzione che respingeva l'accordo Faysal-Clemenceau. Il Congresso dichiarò l'indipendenza della Siria all'interno dei suoi confini naturali (inclusa la Palestina), e proclamò Faysal Re degli Arabi. Il Congresso proclamò anche l'unione politica ed economica colcon il confinante [[Iraq]] e richiese altresì la sua indipendenza. Un nuovo governo, guidato da [[Ali Rida Pascià al-Rikabi]], fu formato il 9 marzo 1920.
 
Il 25 aprile, mentre si svolgevano i lavori che avrebbero portato al [[Trattato di Sèvres]], il Consiglio Supremo Interalleato garantì alla Francia il [[Mandato francese della Siria|Mandato sulla Siria]] (incluso il [[Libano]]) e assicurò al Regno Unito il [[Mandato britannico della Palestina|Mandato sulla Palestina]] (inclusa la [[Transgiordania]]) e l'Iraq. I Siriani reagirono con violente manifestazioni e con la formazione di un nuovo governo sotto Hāshim Bey Khālid al-Atāsī (Hashim al-Atassi) il 7 maggio 1920. Il nuovo gabinetto decise di organizzare la coscrizione nazionale e cominciò a finanziare un esercito nazionale.
Utente anonimo