Differenze tra le versioni di "Autostrada A90"

* fra Castel Giubileo e Via Nomentana (quadrante nord). I lavori relativi a questo tronco inclusero la ricostruzione dello svincolo di immissione della [[Autostrada A1 (Italia)|A1 Diramazione Nord]], che fu predisposto per la costruzione di un tronco di penetrazione urbana della A1 fino al Viadotto [[Giuseppe Saragat]] ma mai realizzato (che avrebbe dovuto costituire il terminale nord dell'Asse Attrezzato).
* fra gli svincoli di Via Tuscolana e Via Laurentina (uno dei tratti notoriamente più trafficati), con la realizzazione del doppio tunnel dell'[[Via Appia|Appia Antica]] sottopassante l'omonima monumentale strada consolare e le zone limitrofe, adibite a [[Parchi regionali d'Italia#Lazio|parco regionale]] nel 1988.<ref>{{cita web |url=http://www.parcoappiaantica.it/it/testi.asp?l1=2&l2=1&l3=0&l4=0 |titolo=Il Parco regionale dell'Appia Antica |accesso=28 aprile 2008 |urlmorto=sì |urlarchivio=https://web.archive.org/web/20071104005219/http://parcoappiaantica.it/it/testi.asp?l1=2&l2=1&l3=0&l4=0 |dataarchivio=4 novembre 2007 }}</ref> In precedenza l'Appia Antica veniva separata in due tronconi, senza possibilità di attraversamento, dal tracciato del Raccordo. Per questo tratto si rese inoltre necessaria la costruzione di una variante della corsia interna tra le uscite di Via Tuscolana e Via Appia, poiché la presenza di diversi fabbricati commerciali (principalmente rivendite di materiali da illuminazione) costruiti a ridosso della carreggiata rese impossibile l'allargamento in loco. Questo tratto fu ironicamente soprannominato "la variante lampadari"<ref>{{cita web|autore= Comune di Roma|formato=rtf |url=http://www.comune.roma.it/repository/ContentManagement/node/N1173603860/mun10.rtf |titolo=Documento sul nuovo piano regolatore per la parte riguardante il 10º municipio |accesso=28 aprile 2008}}</ref> ed è privo della corsia di emergenza, nonostante non vi fossero impedimenti di spazio per la sua costruzione. I piani originari, approvati dopo lunghe discussioni, prevedevano che la variante fosse provvisoria (onde garantire la terza corsia per l'inizio del Giubileo), per poi demolire gli esercizi abusivi e ricostruire la corsia definitiva sulla stessa sede stradale (e declassando la variante provvisoria a viabilità locale)<ref>{{cita web|autore= n.n.||url=http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1997/07/17/gra-lampadari-passa-la-variante.html |titolo=GRA e lampadari passa la variante |accesso=28 gennaio 2014}}</ref>. Tale piano, previsto entro 5 anni dalla conclusione del Giubileo, non ha mai trovato attuazione.
* fra Via Laurentina e l'A91 Roma-Fiumicino. Per questo tratto di raccordo fu costruito un nuovo ponte sul Tevere, utilizzato per la corsia esterna. Il più vecchio degli altri due preesistenti, il [[Ponti di Roma#Ponti moderni sul Tevere|Ponteponte di Mezzocammino]] è una delle poche opere sopravvissute al succedersi dei lavori di ampliamento. Inizialmente unico attraversamento sul Tevere della carreggiata singola, poi corsia interna, dopo una ristrutturazione conclusasi nel 2003,<ref>{{Cita news|url=http://www.edilio.it/news/edilionews.asp?tab=Notizie&cod=6639 |titolo=Roma: risanato il Ponte monumentale sul Gra |pubblicazione=edilio.it|giorno=04 |mese=09|anno=2003|accesso=14 aprile 2008}}</ref> è utilizzato come corsia di immissione dallo svincolo della Via del Mare verso la nuova corsia interna; inoltre è dichiarato monumento e vi è stata apposta una targa commemorativa. Il ponte più recente fu allargato e riutilizzato come corsia interna. L'estensione ha richiesto l'utilizzo di ampi giunti longitudinali metallici per tutta la sua lunghezza; il rischio dovuto alla ridotta aderenza sul bagnato ha richiesto l'adozione di limiti di velocità particolari, in caso di pioggia, segnalati da un apposito cartello: 50&nbsp;km/h sulla corsia di marcia laterale, 70&nbsp;km/h sulla corsia centrale, 90&nbsp;km/h sulla corsia di sorpasso.
 
=== Il quadrante nord-ovest (2002-2011) ===
Utente anonimo